Ascoli, muore durante lo scavo di una condotta idrica

Un operaio, nel corso dello scavo di una condotta idrica a San Benedetto del Tronto (Ascoli) è morto a seguito di un incidente

Un operaio stamane, come riportato dall’Ansa, è morto a seguito di un incidente sul lavoro a San Benedetto del Tronto (Ascoli). L’uomo aveva 65 anni ed era prossimo ad andare in pensione, ma purtroppo si è verificata il tragico epilogo.

Ascoli, la ricostruzione dell’incidente

Secondo le prime ricostruzioni, l’uomo era intento nello scavo su una condotta idrica quando è caduto sul fondo ed è stato travolto dalla terra. Il pronto soccorso è arrivato immediatamente, ma non si è riusciti a caricarlo nell’eliambulanza a causa delle gravi condizioni in cui versava le quali non hanno permesso di stabilizzarlo.

Dunque, dopo averlo trasferito all’ospedale Madonna del Soccorso, è morto poche ore dopo. L’uomo era originario di Salerno come il resto degli operai impegnati nella costruzione del collettore fognario.

La Procura di Ascoli Piceno ha ora disposto il sequestro dell’area. Inoltre, sul luogo dell’accaduto, oltre a vigili del fuoco, carabinieri e polizia municipale si attendono i funzionari dell’Inail. Vanno chiarite le dinamiche dell’incidente con l’operaio che sarebbe stato travolto da uno smottamento nella buca realizzata a bordo strada in viale dello Sport per la posa del collettore fognario.

LEGGI ANCHE—> Cibo pericoloso, sequestrate 7500 tonnellate di grano in Sicilia