CONDIVIDI

Marega infuriato, continui cori razzisti durante l’ultimo match del Porto. Il centravanti della squadra ha deciso di reagire e le cose si sono messe subito male. 

Marega infuriato
Marega infuriato (screenshot via Twitter)

Un episodio davvero molto triste quello accaduto in Portogallo durante una gara del Porto. Il famoso club portoghese, infatti, nella trasferta contro il Vitoria Sport Cube, vinta dagli ospiti per 1 a 2, è stato protagonista di cori beceri e razzisti. La situazione è degenerata dal 60 minuto, quando a portare la gara sul risultato finale è stato Marega. Il centravanti nato a Les Ulis, Francia, il 14 aprile 1991, ma dalla nazionalità malese, ha fatto un gol fondamentale per la sua squadra. Da quel momento, i tifosi della squadra di casa hanno iniziato ad attaccarlo ed anche con continuità per il suo colore della pelle. L’attaccante dopo pochissimi minuti ha perso la pazienza e si è lasciato andare alla rabbia ed al disgusto.

LEGGI ANCHE —> Diletta Leotta si fa riprendere prima dal lato B – VIDEO

Marega infuriato, cori razzisti durante tutta la gara – VIDEO

Marega non ha potuto fare a meno di esplodere dalla rabbia. L’attaccante di Mali ha iniziato a protestare ed attaccare la curva dei tifosi ospiti. Il 28enne non è riuscito a controllare la rabbia. Ha protestato e l’arbitro lo ha anche ammonito. Ha quindi chiesto immediatamente il cambio, dato che non se la sentiva più di giocare. La sera stessa ha commentato quando accaduto sul proprio profilo Instagram ufficiale:

“Agli idioti che vengono allo stadio per fare cori razzisti dico solo di andare a quel paese. E ringrazio anche l’arbitro che mi ha ammonito per aver difeso il colore della mia pelle. Spero di non rivederlo mai più su un campo di calcio. Vergogna!”.

LEGGI ANCHE –> Juventus, condizioni Pjanic: il risultato degli esami medici