CONDIVIDI

Ecco chi era Nise De Silveira, il personaggio celebrato nella giornata di oggi dal Doodle di Google

Nise De Silveira
Nise De Silveira

Nise da Silveira è stata una psichiatra, psicoanalista e psicologa nata a Maceió (Brasile) il 15 febbraio 1905. Ha fatto della sua linea di pensiero la ferma opposizione all’elettroshock, l’insulinoterapia e la lobotomia. Inizia a studiare medicina nel 1921 e 5 anni dopo si laurea essendo l’unica donna tra 157 uomini. Successivamente, trasferitasi a Rio De Janeiro, inizia a lavorare nel Serviço de Assistência a Psicopatas e Profilaxia Mental nell’Ospedale della Praia Vermelha. Durante questo periodo viene incarcerata dopo essere stata accusata da un’infermiera di nascondere dei libri su Karl Marx.

Nise da Silveira, la rivoluzione della psichiatria

Negli anni ’30 lavora in semi clandestinità e si concentra nelle lettura su Spinoza. Venti anni dopo, nel ’55, pubblica infatti Cartas à Spinoza. Tre anni prima aveva anche fondato un centro di studio e ricerca per la conservazione delle opere prodotte dai pazienti dell’Istituto. Questo perché li riteneva documenti utili per capire meglio e studiare più a fondo la schizofrenia. Nel 1956 fonda la Casa das Palmeiras, una clinica di riabilitazione per gravi pazienti psichiatrici dove essi vengono trattati come esterni per farli poi inserire completamente nella società. Nise può essere considerata una pioniera della terapia con gli animale per riadattare i pazienti. In merito a questo pubblica, nel 1998, Emoção de Lidar nell’opera Gatos. Muore a Rio de Janeiro nel 1999. Per i cambiamenti apportati nel suo campo, la donna è stata celebrata oggi dal Doodle di Google.

LEGGI ANCHE—> Rotary Cellphone, il cellulare che fa un salto indietro nel tempo