CONDIVIDI

Abruzzo, i Nas dei carabinieri di Pescara bloccano 240 tonnellate di mangimi: alto rischio per la salute degli animali

Nas Carabinieri
Abruzzo, i Nas bloccano 240 tonnellate di mangimi: alto rischio (Foto: Getty)

A seguito di un’indagine durata diverse settimane, il gruppo dei Nas dei carabinieri di Pescara, hanno segnalato all’autorità sanitaria una persona, contestandogli diversi reati.

L’uomo, proprietario di un azienda locale avrebbe tenuto in condizioni igieniche inadeguate i mangimi destinati al proprio bestiame, mettendone a rischio la salute. In più alcuni dei bovini presenti nel suo allevamento non sarebbero stati identificati correttamente, secondo le normi vigenti.

Il Dirigente del Servizio Veterinario A.S.L. di Teramo, dopo essere stato allertato dai carabinieri, ha disposto il vincolo sanitario (ovvero il blocco) di circa 240 tonnellate di mangimi. Andranno analizzati a fondo dal punto di vista biologico e in caso completamente distrutti.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Coronavirus, l’OMS denuncia cybertruffa che sfrutta l’allerta

Abruzzo, i Nas bloccano 240 tonnellate di mangimi: alto rischio per la salute del bestiame

Mangime bestiame
Abruzzo, i Nas bloccano 240 tonnellate di mangimi: alto rischio per la salute del bestiame (Foto: Pixabay)

Allo stesso tempo un’indagine simile arriva dai Nas di Torino. Il Servizio Sanitario dell’Asl To3 di Pinerolo ha svolo un’ispezione accurata su alcuni carichi di mangimi destinati ad allevamenti regionali. Sarebbe emerso che alcune etichettature non avrebbero adeguato formato e dicitura.
Durante la suddetta verifica, gli addetti del servizio sanitario hanno sottoposto a campionamento oltre 150 confezioni di un mangime sospetto. In attesa che vengano svolte tutte le necessarie verifiche, il prodotto non potrà essere messo in commercio.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Coronavirus, primo caso in Africa: la situazione