CONDIVIDI

Come ogni 14 febbraio si celebra la festa di San Valentino. La ricorrenza è anche nota per essere la festa degli innamorati, scopriamo le sue origini.

San Valentino
La festa degli innamorati, storia ed origini (via Pixabay)

Come ogni anno il 14 febbraio è un giorno speciale per tutte le coppie. Infatti nella giornata odierna ricade la festa di San Valentino, anche nota come “la festa degli innamorati“. Tutte le coppie da ogni lato del mondo, in questo giorno speciale, trascorrono una notte speciale all’insegna scambiandosi regali per celebrare il proprio amore.

Ma perchè è nato San Valentino? Qual è l’origine di questa festività? Oggi lo scopriremo ripercorrendo proprio le origini di questa giornata speciale e scoprendo le gesta del Santo che ne porta il nome.

San Valentino, il vescovo diventato santo

San Valentino
Valentino, il santo protettore degli innamorati (via WebSource)

Valentino era un vescovo nato a Interamna Nahars, l’attuale Terni. Il vescovo è noto nella storia per essere stato martorizzato, ma soprattutto per essere stato il primo ad unire in matrimonio un legionario pagano e una giovane cristiana. Con questa unione, il vescovo difese la libertà della scelta del partner, indipendentemente dalla religione professata. Proprio per questo motivo è diventato simbole dell’amore.

Al motivo sacro della celebrazione del 14 febbraio, però va aggiunto anche quello profano. Infatti se la festa è nota per lo scambio di cioccolattini tra gli innamorati, lo si deve soprattutto a Carlo duca d’Orleans.

Infatti il duca francese era noto per i suoi bigliettini d’amore scritti dopo essere stato prigioniero a Londra, in seguito alla sconfitta nella battaglia di Agincourt. Carlo, in prigione a Londra, scriveva questi bigliettini per la moglie chiamandola “Dolce Valentina“.

Chiudiamo con due bizzarre curiosità su questa celebrazione. Infatti la festa degli innamorati non è festeggiata in tutti i paesi del mondo. Un esempio lampante è il Pakistan, dove questa festa è addirittura vietata dal 2017. Stessa cosa vale per l’Indonesia, dove la festa è stata vietata nel 2012 in seguito alla decisione del più alto consiglio clericale islamico.

In Giappone invece la festa è celebrata in maniera differente. Infatti qui le donne regalano i cioccolattini agli uomini, anche se non sono fidanzati o sposati. Gli uomini ricambieranno il favore un mese dopo, il 14 marzo, regalando del cioccolato bianco.

Infine in Brasile gli innamorati festeggiano non il 14 febbraio, bensì il 12 giugno, giorno che precede Sant’Antonio, protettore dei Matrimoni.

L.P.

Per rimanere sempre aggiornato sulle Curiosità, CLICCA QUI !