CONDIVIDI

Scandalo nella politica francese. Benjamin Griveaux, fedelissimo del premier Macron, si ritira dalla corsa a sindaco di Parigi: il caso

Parigi
Lo storico portavoce di Macron, Benjamin Griveaux (via Getty Images)

Storica svolta nell’elezioni per il sindaco di Parigi. Infatti nelle ultime ore Benjamin Griveaux, storico portavoce di Macron, ha deciso di fare un passo indietro ed auto eliminarsi da candidato a sindaco, per il movimento En Marche.

Cuasa del passo indietro di Griveaux è uno scandalo scoppiato nelle ultime ore. Infatti il politico francese sarebbe al centro di una fuga di immagini porno e conversazioni private sui social.

Il 42enne, ex socialista, già in passato era stato collaboratore di Dominique Strauss Khan ed è uno dei fedelissimi di Emmanuel Macron, premier francese.

Grazie al grande feeling con Macron, Griveaux era stato nominato a portavoce del governo, non sempre popolare in Francia. Infatti è ben nota la vicenda in cui un gruppo di gilet gialli sfondò con un trattore la porta del suo ministero.

In primavera poi aveva annunciato l’intenzione di diventare sindaco di Parigi, ma dopo lo scandalo si è auto-escluso dalla corsa.

Parigi, Benjamin Griveaux al centro dello scandalo: arrivano le dimissioni

Parigi
Benjamin Griveaux si dimette in seguito allo scandalo (via Getty Images)

Benjamin Griveaux prende così la calmorosa decisione di dimettersi. Una scelta choc, che sconvolge completamente il movimento En Marche del premier Macron. Infatti adesso il partito del premier francese non ha nessun candidato alla corsa per il sindaco di Parigi. Inoltre i tempi per cercare un nuovo candidato sono strettissimi visto che tra solamente un mese, inizieranno le elezioni nella capitale francese.

Intanto le autorità indagano su chi abbia diffuso le immagini porno che incriminano il portavoce. Un esponente dell’estrema destra francese, tale Joachim Son-Forget aveva diffuso nella giornata di ieri alcuni contenuti sul proprio profilo Twitter.

Così Griveux in poche ore è stato preso d’assalto sui social media, creando una situazione in sostenibile per l’ex candidato che ha deciso per le dimissioni immediate. Griveaux inoltre è sposato con figli, ed aveva fatto della famiglia uno dei suoi cavalli di battaglia per la campagna elettorale.

L.P.

Per rimanere sempre aggiornato sulla Politica Estera, CLICCA QUI !