CONDIVIDI

8 anni dopo la decisione della Corte di Cassazione: annullata la sentenza

Cassazione

Nel dicembre 2012 la Corte d’appello di Napoli ha condannato a 11 anni di reclusione l’avvocato Michele Santonastaso. L’accusa era quella di associazione di stampo camorristico con il clan dei Casalesi. Oggi, dopo 8 anni, la Corte di Cassazione annulla la sentenza: a renderlo noto gli avvocati Claudio D’Isa e Maurizio Giannone del foro di Roma. Nel dettaglio, Santonastaso fu accusato di partecipazione ad associazione a delinquere di stampo mafioso, per aver fatto da tramite tra il boss del clan dei Casalesi Francesco Bidognetti, recluso al 41 bis, e i suoi uomini.

A Marzo 2010, Santonastaso lesse il proclama contro Roberto Saviano, Rosaria Capacchione e il magistrato Raffaele Cantone, interpretato come minatorio. Pochi mesi dopo, a Settembre, l’avvocato del boss venne arrestato con l’accusa di associazione mafiosa.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE > > > Donna investita ed uccisa dalla figlia minorenne: la situazione