CONDIVIDI

E’ giallo nelle elezioni regionali in Calabria: anomalie nello scrutinio e conteggio errato. Pronti diversi ricorsi, attesa per il ricalcolo

Elezioni calabria scrutinio ricorsi
Santelli balla sul palco con Gasparri e Tajani (via Screenshot)

A poco più di due settimane delle elezioni regionali del 26 gennaio scoppia il caso Calabria. Dalle urne era uscito vincitore, con grande distacco rispetto alla concorrenza, il centrodestra, con la vittoria di Jole Santelli di Forza Italia, ma in queste ore sta esplodendo il giallo sul conteggio dei voti. In alcune zone della regione, infatti, sono state riscontrate della anomalie nello scrutinio e, dunque, un risultato elettorale falsato.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Elezioni, tutti gli appuntamenti elettorali italiani del 2020

Elezioni regionali Calabria, scrutinio anomalo: pronti diversi ricorsi

Elezioni calabria scrutinio ricorsi
Elezioni in Calabria, è giallo sul conteggio dei voti (Websource)

Potrebbe essere rivisti, dunque, i risultati delle elezioni regionali in Calabria dello scorso 26 gennaio, che hanno visto trionfare la Santelli, pronta a insediarsi ufficialmente e a succedere a Mario Oliverio. In questi giorni, però, stanno emergendo alcune anomalie nello scrutare le tessere elettorali nella circoscrizione nord, nella provincia di Cosenza, ed i risultati potrebbero essere rivisti. I primi a lamentarsi, al contrario di quanto si possa pensare, non sono gli sconfitti ma una parte della coalizione vincente.

LEGGI ANCHE >>> Elezioni regionali, scontro Conte-Salvini: “E’ lui il vero sconfitto”

La Lega, infatti, non ha conquistato il secondo seggio nella circoscrizione nord per soli 15 voti e già ha fatto partire le pratiche per il ricorso e il ricalcolo dei voti. Ma gli errori nel conteggio potrebbero riguardare anche altre zone della Calabria.Tra i militanti del Carroccio penalizzati ci sarebbero Luigi Novello, Pietro Molinaro, oltre all’onorevole Giuseppe Gentile della lista ‘Casa delle Libertà’, esclusi dal consiglio regionale e che presenteranno ricorso.

Elezioni Calabria, ricalcolo dei voti: attesa per i nuovi risultati

Elezioni calabria scrutinio ricorsi
Elezioni in Calabria (Getty)

A fare ricorso ci sarà anche il Movimento 5 Stelle con Carlo Tansi, che per pochi decimali di percentuale non è entrato nel consiglio, essendo sotto la soglia di sbarramento dell’8%. Il tribunale di Cosenza ha terminato la visione dei verbali, evidenziando effettive discrasie, che dovranno però essere ricontrollare mettendo a confronto i dati delle singole sezioni con le schede elettorali con cui i cittadini hanno votato. Nella giornata di mercoledì 12 febbraio dovrebbero essere annunciati i risultati ufficiali con i nuovi consiglieri eletti.