Gianluca Vialli, la lotta continua: “Come sto lo vedete anche voi”

Gianluca Vialli, ad un anno dall’annuncio della sua malattia, sta meglio. L’ex campione ha voluto ancora una volta rassicurare tutti con un bel sorriso.

Gianluca Vialli malattia
Gianluca Vialli sta combattendo con coraggio contro la malattia (Instagram)

Gianluca Vialli un anno fa di questi tempi usciva allo scoperto annunciando pubblicamente la sua lotta contro la malattia. Senza paure, come ha raccontato anche in un libro di successo, si è cponfrontato con il cancro per una partita diversa da quelle che ha sempre giocato in campo e vissuto dalla panchina.

Non ha mai mollato, come aveva promesso, e ora ogni volta che compare in pubblico è anche l’occasione per mostrare come sta. Come nelle ultime ore, quando Vialli è stato ospite dell’Università di Parma. Nelloccasione gli è stato conferito il MasterSport Award 2020 per il suo impegno nello sport e nel sociale,

E lui è tornato a parlare della lotta contro la malattia. delle cure che ancora sta affrontando, della vicinanza di amici ed ex colleghi: “Il mio campionato – ha rivelato ai giornalisti presenti – procede bene. Mi sento bene e spero anche che si veda”. In effetti è così, perché dople prime immagini di un volto comprensibimente scavato dalla malattia, ora è tornato a sorridere ed ha un aspetto più sano.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Tumore curabile: scoperta storica al policlinico di Siena

Gianluca Vialli e la sua nuova partita, un lungo messaggio di positività

Eppure Gianluca Vialli, poco dopo aver scoperto la malattia, sembrava quasi rassegnato e diceva che non dsapeva come sarebbe andata a finire. Ora ha voglia di rimettersi in gioco anche con altri ruoli e a Parma ha presenziato all’inaugurazione del master internazionale in Strategia e Pianificazione degli Eventi e degli Impianti Sportivi.

Vialli è arrivato per lanciare un messaggio di positività: “Ai ragazzi dico che quando ciò che ti piace diventa il tuo lavoro, è come se non lavorassi mai. E in realtà non è mai troppo tardi per trovare la propria strada. Lui adesso l’ha trovata al fianco dell’amico di sempre, Roberto Mancini che l’ha voluto nello staff della Nazionale che affronterà gli Europei. Un onore e un onere che l’ex giocatore di Sampdporia e Juventus ha accettato con orgoglio, rimettendosi in gioco per i nuovi azzurri.

Un’esperienza che gli ha cambiato la vita, lo ha ammesso lui stesso quando è stao ospite di Fabio Fazio: “Il tumore, anche se sembra strano, mi ha aiutato a diventare una persona migliore. Tutti credono che io abbia affrontato la malattia con coraggio, ma la verità è che molto spesso me la sono fatta addosso”. Ha cominciato a porsi obiettivi a breve ma anche a lunga scadenza. Come quello di portare le figlie all’altare quando sarà ora. E intanto adesso vive.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

😃out and about..#london

Un post condiviso da Luca Vialli (@lucavialli) in data: