Processo Ream, pm chiede 1 anno e 2 mesi per la sindaca Chiara Appendino

0
13

Processo Ream, pm chiede 1 anno e 2 mesi per la sindaca Chiara Appendino: è la richiesta dei procuratori aggiunti Enrica Gabetta e Marco Gianoglio.

Chiara Appendino
Chiara Appendino ©Getty Images

1 anno e 2 mesi di condanna per reati di falso ideologico in atto pubblico per quel che concerne rendiconto 2016 e bilancio di previsione 2017 e di abuso di ufficio. E’ questa la richiesta formulata dai procuratori aggiunti Enrica Gabetta e Marco Gianoglio all’indirizzo della sindaca di Torino, Chiara Appendino. Il primo cittadino del capoluogo piemontese è imputato nel processo Ream insieme all’assessore al bilancio Sergio Rolando.

LEGGI ANCHE >>> Matteo Salvini sul volantino del PD: “Fate meno figli? Matti!”

Processo Ream, chiesti 1 anno e 2 mesi per la sindaca Appendino

Chiara Appendino, che si è presentata questa mattina al processo Rea, rischia dunque grosso. E tutto fa riferimento all’area ex Westinghouse: secondo la Procura – si legge su ‘La Stampa’ – il Comune di Torino avrebbe raggiunto l’equilibrio del bilancio del 2016 calcolando solo un credito e non il rispettivo debito. Servendosi, dunque, di un falso.

Chiara Appendino
Chiara Appendino al ristorante cinese di Torino (Foto Facebook)

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE QUESTO >>> L’ex sardina Stephen Ogongo fa un’incredibile rivelazione sul movimento

O ANCHE >>> Sardine, primi problemi: il leader romano litiga con i fondatori

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui