Barista accusato di razzismo: “Domani gratis per i cinesi”

Barista accusato di razzismo per come ha fatto vestire i propri impiegati. Ora l’uomo si scusa e promette di farsi perdonare.

Barista razzista
Barista razzista (via Facebook)

Ormai la paura per il coronavirus sta diventando sempre più diffusa e problematica. Ogni giorno se ne parla di più e dopo le ultime notizie su alcuni infetti in Italia, anche il nostro Paese è in stato di allarme. Il virus cinese sta spingendo le persone a non uscire, o a farlo con delle mascherine per proteggersi da ogni possibile contatto con persone infette. Un bar a Roma, il Caffé Romano, ha deciso di sdrammatizzare la situazione, come confessa il titolare, con un’iniziativa particolare. I camerieri ed i baristi, invece di indossare il solito smoking, hanno indossato maschere e tute batteriologiche. La cosa non è piaciuta affatto e moltissimi hanno accusato il proprietario di essere un razzista. La cosa è sfuggita di mano e chi gestisce l’attività, Andrea Lucidi, ha fatto un appello ed ha promesso di farsi perdonare dalla comunità cinese della zona. E’ infatti importante considerare che il bar si trova in una zona della città di Roma in cui ci sono molte etnie a vivere in spazi condivisi.

LEGGI ANCHE —> Coronavirus, trentaquattro persone in osservazione allo Spallanzani

Barista accusato di razzismo: “Domani gratis per i cinesi”

Maschere Coronavirus
Coronavirus, mascherine a rischio (Foto: Getty)

La paura per il coronavirus sta dilagando in tutto il quartiere, La mia iniziativa voleva essere una provocazione, niente di più. Purtroppo il messaggio è stato interpretato male e da questa mattina ho ricevuto anche molte lamentele che si stanno placando solo ora. Io con i cinesi ci lavoro ogni giorno, e da una settimana non entra più nessuno. Mi chiedono tazzine e bicchieri in plastica, si sta diffondendo una psicosi collettiva che non fa bene a nessuno. Mi piace sdrammatizzare situazioni simili come queste trovate e basta. Domani mi toccherà indire la giornata gratis al bar per i cinesi per rimediare al clamore che è stato fatto oggi”.

LEGGI ANCHE —> Coronavirus, allarme anche in Germania: primo bambino contagiato

Coronavirus nuove vittime
Coronavirus, le vittime salgono (Foto: Getty)