Coronavirus, la cospirazione: creato dalle grandi case farmaceutiche

Coronavirus, la cospirazione: è stato creato dalle grandi case farmaceutiche. L’epidemia di Wuhan studiata a tavolino

Cospirazione Coronavirus
Coronavirus, la cospirazione: creato dalle case farmaceutiche (Foto: Getty)

Ogni volta che una catastrofe colpisce il mondo, i teorici della cospirazione hanno una giornata campale. Mentre alcune teorie sono frutto dell’immaginazione, altre sono al limite del paranoico e altre ancora addirittura odiose. L’epidemia del coronavirus a Wuhan ha scatenato altrettante controverse teorie della cospirazione.

Finora il virus ha ucciso un centinaio di persone e si sta diffondendo rapidamente in Cina. Milioni di persone sono in stato di blocco e c’è una folle corsa per materie prime essenziali come maschere e medicine. I paesi di tutto il mondo sono in allerta e i sistemi sanitari si stanno preparando per una grave crisi. Mentre è stato confermato che l’infezione virale è scoppiata nel mercato dei frutti di mare e della carne a Wuhan, non ci sono indicazioni conclusive su come e dove ha avuto origine.

Finora, la teoria più credibile è che il virus della corona, che prende il nome dalla sua forma, è mutato in serpenti e poi trasmesso agli animali. Gli umani avrebbero potuto contrarre il virus nel mercato del pesce dove venivano venduti una varietà di carni vive tra cui volpi, maiali e soprattutto pipistrelli.

La Cina ha adottato misure per prevenire la diffusione di fake news e panico ingiustificato dopo le prime settimane di contagio. Gli utenti cinesi stanno attivamente condividendo informazioni utili sul virus su piattaforme di social media.

Nonostante l’approccio duro che il mondo in generale ha adottato allo scoppio, molte teorie cospirative hanno preso piede. La teoria principale è che il virus sia fuggito da un laboratorio cinese istituito per condurre ricerche sui patogeni pericolosi. Un’altra teoria stravagante si concentra sulla convinzione a lungo esistente che dietro al virus c’è una grande casa farmaceutica.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Coronavirus, le vittime salgono a 132 ma i contagi sono in calo

Coronavirus, la cospirazione: creato in laboratorio dalle grandi case farmaceutiche

Coronavirus creato in laboratorio
Coronavirus, la cospirazione: creato in laboratorio dalle grandi case farmaceutiche (Foto: Getty)

La città cinese di Wuhan, dove vivono circa 10 milioni di persone, ospita anche il laboratorio nazionale di biosicurezza. Il laboratorio è stato istituito nel 2018 per condurre ricerche su agenti patogeni pericolosi come la SARS e l’Ebola. I teorici puntano il dito su un rapporto della rivista Nature, secondo il quale un esperto americano afferma che un virus potrebbe potenzialmente fuggire dal laboratorio. Dicono che il mercato dei frutti di mare e della carne di Wuhan sia a soli 30 km dal suddetto laboratorio, insinuando che le cavie animali in cui era presente il virus, potrebbero essere fuggiti e aver portato alla mutazione del patogeno.

L’altra principale teoria è quella delle potenti case farmaceutiche. La base della teoria è legata al business dei vaccini e ai milioni di dollari che le aziende farmaceutiche ne ricavano. Molte persone  hanno mosso accuse selvagge contro le aziende farmaceutiche ree di aver creato in laboratorio il coronavirus, causando volutamente l’epidemia. Indicano anche l’aumento dei prezzi delle azioni dei giganti farmaceutici cinesi a seguito dello scoppio del virus.

La più bizzarra tra le teorie della cospirazione è probabilmente l’accusa che il fondatore di Microsoft Bill Gates abbia creato un complotto per diffondere la pandemia. Questa affermazione stravagante è diffusa dal movimento pro-Trump QAnon e dai sostenitori dell’anti-vaccino. QAnon è un movimento di cospirazione di estrema destra preoccupato per il futuro di Donald Trump. Jordan Sather, YouTuber e membro di QAnon, ha diffuso questa teoria, dicendo che era pianificata l’epidemia del virus corona. Per testimonianza, la teoria cita un brevetto depositato dal Pirbright Institute del Regno Unito nel 2015, che copre lo sviluppo di una forma indebolita di un virus corona.

Tuttavia, gli esperti spiegano che la creazione di una forma indebolita di virus è il protocollo standard per la creazione di vaccini.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> CONTAGIO del Coronavirus: Tutti i casi in tempo reale nazione per nazione – GRAFICO