CONDIVIDI

Assalto a furgone portavalori: chisa l’A1 per barriere di fuoco nel tratto tra Lodi e Milano

Assalto furgone potavalori A1
Assalto furgone portavalori, chiusa l’A1 per barriere di fuoco (Foto: Facebook)

Scene da film hollywoodiano sull’Autostrada del Sole durante la notte. Un gruppo di rapinatori ha sferrato l’assalto ad un furgone portavalori sul tratto di strada tra Lodi e Milano. A sorprendere è il modo in cui tale tentativo è stato messo in atto. I criminali hanno messo letteralmente a ferro e fuoco la carreggiata dell’arteria più grande d’Italia. L’attacco al mezzo della ditta di sicurezza Battistolli non è andato a buon fine, ma ha compromesso il traffico sull’A1, con la chiusura del tratto tra Lodi Vecchio e San Zenone al Lambro. Tutto questo ha creato ovviamente chilometri di coda, nonostante l’orario, con il conseguente disagio per gli automobilisti. Sul posto sono intervenuti gli agenti della Polizia di stato oltre ai Vigili del Fuoco.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Lodi, uccise ladro durante una rapina: la decisione del giudice

Assalto al furgone portavalori: chiusa l’A1 per barriere di fuoco

vigili del fuoco A1
Assalto al furgone portavalori: chiusa l’A1 per barriere di fuoco (Foto: Facebook)

Come detto a sorprendere è stato il modo in cui i rapinatori, più di una decina, hanno tentato di dare l’assalto al furgone portavalori. Hanno cercato di creare delle vere e proprie barriere di fuoco, bruciando alcune macchine e appiccando incendi, per isolare l’obiettivo, ma qualcosa nel loro piano deve essere andato storto. In più avevano cosparso l’asfalto con diversi chiodi, impedendo a chiunque di avvicinarsi. Purtroppo per loro però il colpo non è andato a buon fine, creando però grossi danni alla viabilità.

Il piano ricorda molto quello messo in atto nel 2014, sullo stesso tratto dell’A1, pochi chilometri più a sud. All’epoca i banditi creano barriere di fuoco per assaltare un blindato che trasportava 5 milioni di euro.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Vibo Valentia, lancia molotov contro la banca perché non gli aprono il conto