Coronavirus, l’esperto: “Sbagliato non andare in luoghi cinesi in Italia”

Coronavirus, parla l’esperto italiano Roberto Buronio. Il professore spiega perché non è il caso di evitare a prescindere luoghi cinesi in Italia in questi giorni di paura. 

Coronavirus
Coronavirus in Cina (Foto: Getty)

Coronavirus: sì alla massima attenzione, no alla psicosi totale. In sintesi è questo quanto dice Roberto Buronio, noto virologo, attraverso il suo sito Medical Facts pur rimarcando l’estrema serietà del discorso.

Coronavirus, parla l’esperto

Ma non è il caso di disertare a prescindere i luoghi cinesi in Italia. L’esperto spiega perché: “E’ necessario ribadire che la situazione merita tutta la nostra attenzione e non deve essere sottovalutata, però non ha nessun senso in questo momento evitare i cinesi, i ristoranti cinesi o i quartieri cinesi in Italia. L’unica cosa che deve essere evitata sono i viaggi in direzione della Cina, o in altre zone a rischio”. 

Il professore dà anche consigli per chi sospettasse di essersi malato: “Chi arriva dalla Cina deve stare attento, perché questa malattia sembra che abbia un’incubazione da 1 a 14 giorni. Chi torna dalla Cina e dovesse malauguratamente avvertire dei sintomi, non vada al pronto soccorso ma chiami il 118”. 

Potrebbe interessarti anche —> Coronavirus, filmato agghiacciante sulle vittime in Cina – VIDEO

Ma ciò – ribadisce Buronio – non significa che l’allarme non sia serio. Anzi. Gabriel Leung, preside della facoltà di medicina dell’Hong Kong University, nonché uno dei massimi esperti a livello mondiale, ha dichiarato in conferenza che si stimano circa 44.000 contagi nella sola Wuhan. Il che, in ogni caso, getta davvero le premesse per un’epidemia globale come si sta osservando in queste ore fibrillanti.