Juventus, infortunio Pjanic: diagnosi e tempi di recupero

Juventus in ansia per l’infortunio di Pjanic, uscito anzitempo dal campo contro il Napoli. Ecco la diagnosi e i tempi di recupero

juventus infortunio pjanic
Emre Can, Bonucci e Pjanic, (Getty Images)

La Juventus torna con le ossa rotte da Napoli, dove ha trovato la seconda sconfitta in campionato. La squadra bianconera è apparsa svogliata, forse stanca e scarica, incapace di tenere testa ad un Napoli che veniva da un periodo di grande difficoltà e che ha fatto il minimo sforzo per portare a casa i tre punti. Il centrocampo di Sarri non ha funzionato, né in fase di possesso né da filtro alla difesa e in più si è infortunato anche Miralem Pjanic. Il play maker bosniaco è uscito dal San Paolo all’inizio del secondo tempo, lasciando il posto a Rabiot.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Napoli-Juventus 2-1: Highlights, tabellino e pagelle e voti

Juventus, infortunio Pjanic: diagnosi e tempi di recupero

L’ex Roma e Lione nel primo tempo aveva preso una botta forte durante un contrasto di gioco con il napoletano Demme. Visibilmente dolorante, aveva stretto i denti ed è riuscito ad arrivare all’intervallo. Probabilmente, una volta che il giocatore si è fermato il dolore si è riacutizzato e dopo appena 4 minuti dall’inizio della ripresa si è dovuto arrendere.

LEGGI ANCHE>>> Juventus bloccata in aeroporto, slitta il rientro a Torino: il caso

Pjanic ha subito una distorsione alla caviglia sinistra e potrebbe essere in dubbio la sua presenza in campo nella prossima partita della Juventus, domenica in casa contro la Fiorentina. Nelle prossime ore a Torino verranno effettuati degli accertamenti per valutare l’entità dell’infortunio. Sarri spera che per il bosniaco non sia nulla di grave perché, oltre all’indiscutibile tasso tecnico del giocatore la coperta a centrocampo è davvero corta. Fuori ancora Khedira, Emre Can vicinissimo alla cessione e Rabiot ancora lontano parente di quello del PSG, per la Juventus sarà fondamentale recuperare quanto prima il 29enne.