Napoli-Juventus, insulti e striscioni contro l’ex Sarri – FOTO

E’ la serata di Napoli-Juventus e del ritorno al San Paolo di Sarri: insulti e striscioni contro l’ex tecnico

napoli juventus sarri
Striscione contro Sarri davanti al San Paolo (Foto Twitter)

La 21esima giornata del campionato di Serie A prevede il big match, in posticipo serale, tra Napoli e Juventus. I padroni di casa stanno vivendo il momento più difficile, forse, dell’intera gestione di Aurelio De Laurentiis, con la squadra che viaggia a metà classifica e l’esonero di Carlo Ancelotti che spiazzato tutti. L’arrivo in panchina di Gennaro Gattuso, finora, non ha portato benefici, anche se nell’ultima gara di Coppa Italia contro la Lazio è arrivata una vittoria che ha placato momentaneamente le acque.

Al San Paolo arriva la Juventus capolista e questo già da se è un grandissimo stimolo per Insigne e compagni. I bianconeri arrivano da padroni e cercheranno di imporre la loro supremazia e superare un ostacolo importante verso la vittoria del nono Scudetto consecutivo.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Juventus, Sarri: “Mi infuriai quando Pjaca non scelse il Napoli”

Napoli-Juventus, insulti e striscioni contro il “traditore” Sarri

napoli juventus sarri
Maurizio Sarri (via Getty)

Ma la sfida di questa sera rappresenta soprattutto il ritorno di Maurizio Sarri a Napoli da avversario. Il tecnico toscano ha vissuto 3 anni splendi sulla panchina azzurra,contendendo lo Scudetto fino alle ultime giornate proprio alla Juve  nella stagione 2017/2018. L’accoglienza, come era ampiamente prevedibile, non è stata molto cortese da parte dei tifosi partenopei, che come accaduto per Gonzalo Higuain qualche anno fa, considerano l’ex allenatore un “traditore”.

LEGGI ANCHE >>> Calciomercato Juventus, è fatta per lo scambio con il PSG

Sarri è stato oggetto di insulti sui social e di uno striscione comparso davanti all’ingresso dello stadio San Paolo. “Sarri Gobbo bastardo – si legge – Sulla Juve ne hai dette tante, ma poi ti sei calato le mutande”. Un messaggio rivolto a chi, secondo i sostenitori azzurri, ha combattuto i bianconeri, non solo sul campo, e poi ha deciso di schierarsi dalla parte del nemico. Lo stesso striscione è stato messo davanti al monumento del Maschio Angioino.

Maurizio Sarri contro il suo passato: “Fischi ingiusti”

Ieri in conferenza stampa Sarri aveva affermato di aspettarsi un accoglienza non proprio amichevole e di esserci abituato. “A Napoli ho vissuto anni bellissimi e importanti, sono stato sempre tifoso napoletano. I fischi? Li reputo dimostrazioni di affetto. Io ero lì quando è tornato Higuain con la maglia della Juve e reputai gli insulti ingiusti“.