Legittima difesa, assolto il ristoratore di Lodi che sparò al ladro

0

Il ristoratore di Lodi che sparò e uccise un ladro è stato assolto per legittima difesa. Esulta anche Salvini

ristoratore lodi lado
Salvini (Getty Images)

Si è discusso molto, sia in Parlamento che tra i cittadini, sulla legittima difesa, sul suo uso e su suoi limiti. Molto spesso, fino a qualche anno fa, le vittime di furti e reati che poi si vendicavano o, semplicemente, si difendevano impauriti dal ladro ferendolo o uccidendolo, finivano in un vortice interminabile di guai. Dal 2018, però, con legge portata in aula dalla Lega e da Salvini, qualcosa sembra essere cambiato ed il diritto di difendersi nella propria abitazione o attività sta prendendo il sopravvento, anche a scapito dell’incolumità dell’offendente.

LEGGI ANCHE >>>Bologna, uccide ladro ed è indagato: “Volevo solo spaventare”

Legittima difesa, assolto ristoratore di Lodi che uccise il ladro: Salvini esulta

ristoratore lodi ladro
Ristoratore di Lodi sparò ad un ladro: assolto (da Pixabay)

E’ il caso di Mario Cattaneo, 70enne titolare di un’osteria in provincia di Lodi, che il 10 marzo 2017 uccise con un colpo fucile un ladro che era entrato nel suo locale. La vittima, un cittadino rumeno di 33 enne, aveva fatto irruzione nella trattoria insieme ad altri due complici per rubare soldi e sigarette, ma Cattaneo aveva reagito ferendo a morte uno dei ladri. Per l’uomo i pm avevano chiesto una condanna di 3 anni di carcere per eccesso colposo di legittima difesa, scatenando l’ira e la protesta di cittadini e di una parte politica.

POTREBBE INTERESSARTI  ANCHE >>> Colpo gobbo a Roma: rubati un milione di euro di vestiti in macchina

Oggi, però, per l’uomo è arrivata l’assoluzione nel primo grado di giudizio da parte del Tribunale di Lodi. Grande soddisfazione da parte di Matteo Salvini, che si compiace per la l’introduzione della legga da lui fortemente voluta. Secondo la procura, invece, tale norma non avrebbe avuto grande influenza sull’assoluzione del ristoratore. “Dobbiamo aspettare le motivazioni della sentenza – ha affermato il procuratore di Lodi Domenico Chiari – una delle versioni della difesa era che il colpo sarebbe partito in modo accidentale”. Soddisfatta anche la reazione di Giorgia Meloni: “Giustizia è finalmente fatta”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui