Vibo Valentia, Salvini si affida a San Bruno – FOTO

Presente a Vibo Valentia per la campagna elettorale, Salvini riceve l’immagine sacra di San Bruno da Colonia. Ecco chi era il monaco tedesco

vibo valentia salvini
Salvini (Getty Images)

Ultimi giorni di campagna elettorale per Matteo Salvini, che si sta letteralmente sdoppiando tra Emilia-Romagna e Calabria in vista del voto regionale di domenica 26 gennaio. Il leader leghista si è spostato al Sud e nelle prossime ore farà un vero tour de force nelle piazze della punta dello stivale. Questa mattina l’ex Ministro dell’Interno ha tenuto un comizio in piazza a Serra San Bruno, in provincia di Vibo Valentia, scaldando come suo solito il pubblico accorso numeroso.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Caso Gregoretti, Conte: “La scelta fu tutta di Salvini”

Vibo Valentia, Salvini riceve un’immagine di San Bruno: la storia del monaco di Colonia

vibo valentia salvini
Salvini a Serra San Bruno (Screenshot da Facebook)

Alla fine del comizio Salvini ha ricevuto dalle autorità cittadine, oltre che una felpa con la scritta de nome del comune, anche un’immagine sacra. Molti seguaci della Lega o semplicemente curiosi si saranno chiesti chi fosse raffigurato nel ritratto consegnato al 45enne senatore milanese. Si tratta di San Bruno da Colonia, monaco tedesco fondatore dell’Ordine certosino, che diede il nome proprio all’omonima cittadina calabrese.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Salvini vs Elly Schlein sui migranti: lui risponde dopo una vita – FOTO

Il leader della Lega, noto per la sua fede cattolica e per mostrare spesso figure e simboli religiosi durante i propri comizi, ha accettato con gioia l’immagine del Santo da parte degli abitanti di Serra San Bruno. Nato a Colonia nel 1030, il monaco da giovane si trasferì in Francia, dove divenne direttore di una scuola. Proprio qui iniziò la sua vocazione alla vita monastica e fondò l’Ordine dei certosini. Venne poi chiamato in Italia da Papa Urbano II ed in seguito si trasferì in Calabria nella località di Torre, proprio l’attuale Serra San Bruno, dove fondò l’eremo di Santa Maria e dove morì il 6 ottobre del 1101. Quella è proprio la data che dal 1514, per volontà di Papa Leone X, si celebra il culto di San Bruno.

Salvini e la campagna elettorale in Calabria: ecco i prossimi appuntamenti

Ma Salvini non si ferma, la sua campagna elettorale andrà avanti fino all’ultimo giorno utile prima del voto. Nel pomeriggio sarà infatti a Catanzaro, dove potrebbe ricevere qualche oggetto raffigurante San Vitaliano, il patrono della città calabrese. Da lì, poi, tornerà in Emilia, dove terminerà il suo tour a Bologna e nel luogo simbolico di Bibbiano.