Caso Gregoretti, Matteo Salvini a processo: maggioranza assente

Caso Gregoretti, Matteo Salvini potrà essere processato come aveva chiesto. Ma la parola finale toccherà al Parlamento a metà febbraio prossimo.

Salvini processo Gregoretti
Matteo Salvini potrebbe essere processato per il Caso Gregoretti (Getty Images)

Caso Gregoretti: Matteo Salvini rischia seriamente di doversi presentare in aula per difendersi. Lo ha deciso la Giunta per le immunità del Senato che ha accolto la proposta di processare il leader della Lega accusato di sequestro di persona. Aveva bloccato più di cento migranti alla fine luglio a bordo del pattugliatore Gregoretti, della Guardia Costiera.

La Giunta ha respinto la proposta del presidente, Maurizio Gasparri, di negare la richiesta di autorizzazione a procedere nei confronti dell’ex ministro dell’Interno. Una votazione quasi paradossale, visto che a favore si sono espressi i 5 senatori della Lega. Invece a favore della proposta Gasparri c’erano i 4 di Forza Italia e Alberto Balboni di Fratelli d’Italia. E a Palazzo Madama, in caso di pareggio, il regolamento porevede che vinca il ‘no’.

La maggioranza giallorossa aveva invece deciso di disertare la seduta protestando contro il metodo, non certo contro il merito della questione. Ora però dopo la votazione della Giunta delle immunità del Senato, toccherà all’Aula esprimere il voto definitivo. Succederà a metà febbraio in una data che verrà decisa dalla conferenza dei capigruppo di Palazzo Madama. E allora, la maggioranza dpovrebbe votare compatta a favore del processo all’ex ministro.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Caso Gregoretti, un autogol per Di Maio: perché Salvini può sorridere

Caso Gregoretti, Zingaretti e Di Maio si scagliano contro Salvini e la Lega

Nicola Zingaretti Salvini
Nicola Zingaretti si scaglia contro Salvini (Getty Images)

Di tenore opposto i commenti alla giornata e alla decisione della Giunta su Matteo Salvini. Il segretario del Pd, Nicola Zingaretti, è chiaro: “Salvini sta usando un tema della giustizia per motivi politici e personali. Quella della Gregoretti è soltanto una vicenda solo giudiziaria, ma lui pretende di avere l’impunità. Mi sembra che Salvini sia garantista su se stesso e giustizialista con gli avversari”.

Allineato anche Luigi Di Maio, che pure a luglio era collega di governo olte che vice premier come Salvini: “Sul caso Gregoretti, Salvini è passato dal sovranismo al vittimismo, ma è solo tattica. Il nostro obiettivo come parlamento deve essere di lavorare per i cittadini, della questione Gregorettil se ne occuperà la magistratura si occuperà. E ognuno si prenda le sue responsabilità”.

Erika Stefani ha parlato oggi a nome dei componenti leghisti della giunta per le immunità: “La maggioranza non solo vuole processare Salvini, ma pretende anche di decidere come e quando. Se la maggioranza pensa davvero che Salvini sia un sequestratore, credo che l’ex ministro dovrebbe essere fermato subito. Invece il rimpallo di Pd, 5Stelle e Italia Viva dimostra che si tratta di una vergognosa sceneggiata per colpire il leader della Lega”.Ora anche lei, come tutti, aspetta il vero verderro, quello delle urne di Emilia Romagna e Calabria dopo le Regionali di domenica prossima.

Caso Gregoretti
La Nave militare Gregoretti con a bordo i migranti (via Getty Images)