CONDIVIDI

In moto a tutta velocità in tangenziale. E’ costata carissima la violazione al codice della strada a un motociclista toscano che ha provato a giustificarsi a modo suo con gli agenti di polizia stradale 

Multa pesantissima per un motociclista toscano (Foto Pixabay)

Per la serie storie vere, fatti incredibili ma realmente accaduti, oggi vi vogliamo raccontare una vicenda avvenuta la scorsa settimana in Toscana

Un’uscita in moto “indimenticabile” per un motociclista 50enne originario di Pistoia che, una settimana fa, ha pensato bene di testare le performance della sua Suzuki 750 su un tratto stradale in prossimità della città toscana. Una moto potente e performante la sua. Ne ha avuto un’ulteriore conferma lo stesso centauro quando si è ritrovato al cospetto di un rettilineo “sguarnito”, tracciato ideale per imprimere gas a manetta.

Beccato con il Telelaser

Sfortunatamente per lui però, al termine del rettilineo era appostata una pattuglia della Polizia Stradale, adibita ai controlli su un tratto di Tangenziale, sul quale spesso i motociclisti sfrecciano a velocità elevate. Il 50enne di Pistoia ha onorato la fama di quel tratto stradale, facendosi beccare con il Telelaser alla modesta velocità di 210 km/h, ben oltre il triplo del limite previsto di 60 km/h.

Motociclista multato a Pistoia si “scusa” con gli agenti (Da Pixabay)

Multa e scuse agli agenti

Nonostante l’incidere elevato, gli agenti sono riusciti a fermarlo per comminargli una pesante ammenda per guida pericolosa e superamento dei limiti di velocità, due violazioni che gli sono costate 800 euro di multa, la decurtazione di 10 punti dalla patente di guida e una sospensione della stessa di ben un anno.

Un verdetto pesantissimo per il 50enne che, stando a quanto pubblicato da LaNazione.it, avrebbe accettato la batosta senza sbraitare o lamentarsi con gli agenti che lo hanno sanzionato. Anzi, la sua reazione è stata di imbarazzo e pienamente cosciente di quanto commesso. Per giustificarsi della sua accelerata, il 50enne avrebbe detto ai poliziotti che la sua performance è stata favorita dalla giornata assolata, condizione ideale per permettere alla sua Suzuki una sortita difficilmente ripetibile in altri “contesti” stradali.

Leggi ancheCade da moto e ha un’erezione di … 9 giorni