CONDIVIDI

Vittorio Sgarbi critica un esponente delle ‘Sardine’: nuova lite tv a La7 per il critico d’arte

sgarbi sardine
Mattia Santori. leader delle Sardine (Getty Images)

E’ un periodo apparentemente di transizione per la politica italiana, che a fronte di un governo che, nonostante le numerose discordie cercano in tutti i modi di rimanere uniti, ci sono nuovi partiti che nascono ed altri in procinto di farlo. Uno dei nuovi soggetti della scena nazionale è il movimento delle ‘Sardine‘, nato a Bologna per volontà di alcuni giovani ragazzi.

Le Sardine vogliono che la politica cambi i modi di comunicare e ci tengono a schierarsi contro chi, secondo il loro parere, esaspera i toni contro l’immigrazione. Il bersaglio numero uno è stato fin da subito Matteo Salvini e la Lega, tanto da organizzare delle “contromanifestazioni” ogni qual volta il leader del ‘Carroccio’ sia stato impegnato in un comizio elettorale per la campagna elettorale in Emilia-Romagna.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Sardine apartitiche? Qualcuno dice il contrario

Sgarbi, che attacco alle Sardine: il critico d’arte e personaggio tv parla del nuovo movimento politico

sgarbi sardine
Vittorio Sgarbi (Getty Images)

Non ha lesinato critiche alle Sardine nemmeno Vittorio Sgarbi, ieri sera ospite alla trasmissione tv ‘Piazza Pulita‘ sul canale La7. Il critico d’arte e personaggio televisivo ferrarese, nonché sindaco del comune laziale di Sutri, non è nuovo a duri attacchi agli altri presenti in studio e la stessa sorte è toccato all’esponente del movimento attivista Lorenzo Donnoli.

LEGGI ANCHE >>> Repubblica contro Salvini: la risposta del leader della Lega (FOTO)

Le Sardine? Mi sono anche simpatiche ma non hanno ideali e punti di riferimento. Hanno un solo obiettivo e scopo in comune: l’odio verso Salvini“. Sgarbi prosegue nelle sue considerazioni: “Quando penso alla politica penso a Gramsci, Gobetti, Einaudi, De Gasperi, mi dica quale idee hanno le Sardine“. Donnoli risponde allora: “In questo momento il nostro punto di riferimento è Liliana Segre. E’ stata fatta cittadina onoraria di Ferrara, ma è stata tutta una sceneggiata“. La replica pungente di Sgarbi non si fa attendere : “La Commissione Segre è inutile come sono inutili tante altre commissioni in Parlamento”.