CONDIVIDI

Grande paura a Foggia, a causa di una violenta esplosione in un centro d’anziani. Esplode una bomba, ad avere la peggio una ragazza colta da malore

Foggia
Foggia, esplode una bomba in un centro anziani (via WebSource)

Continua a vivere nella paura Foggia. Infatti nella città pugliese si è sentita l’esplosione di un altro ordigno, a poche ore dall’arrivo del commissario straordinario del Governamento delle iniziative antiracket ed antiusura, Annapaola Porzio.

La violenta esplosione che ha svegliato l’intera città, è avvenuta in Via Vincenzo Acquaviva 37, proprio dinanzi al centro sociale polivalente per anziani autossuficenti, conosciuto come “Il sorriso di Stefano“. Il centro è di appartenenza di Luca Vigilante, capo della associazione “Sanità Più“.

Foggia, i danni causati dalla bomba

Foggia
I danni causati dalla bomba, donna colta da malore (via Getty Images)

Così l’esplosione della bomba ha provocato alcuni danni alla saracinesca del centro sociale, ma non solo. Infatti a causa della grossa paura che ha destato il violento rumore, una ragazza è stata colta da malore. La ragazza è stata subito soccorsa dai sanitari del 118. Inoltre sul posto sono arrivati anche Polizia Scientifica e Carabinieri.

Non è la prima volta che la famiglia Vigilante subisce una minaccia del genere. Infatti già lo scorso 3 gennaio Cristian Vigilante, fratello di Luca, aveva subito un analogo episodio. Alcuni ignoti avevano piazzato una bomba in Via D’Aragona, dinanzi alla sua Range Rover, ma fortunatamente nessuno rimase ferito.

SEGUIRANNO AGGIORNAMENTI !

L.P.

Per rimanere sempre aggiornato su tutte le notizie di Cronaca, CLICCA QUI !