Papa Francesco, a Presadiretta gli attacchi di chi chiede le dimissioni

Da una parte Papa Francesco, dall’altra i suoi nemici: nella prima puntata del 2020 di Presadiretta un viaggio all’interno della Chiesa cattolica mai come oggi divisa.

Papa Francesco conservatori
Papa Francesco ancora una volta nel mirino dei conservatori (Getty Images)

Papa Francesco e i suoi detrattori: è stato questo il tema portante della prima puntata annuale di Presadiretta su Rai 3. Un viaggio all’interno del Vaticano e di chi dall’altra parte dell’Oceano (ma non solo) si schiera apertamente contro glui atteggiamenti liberale dfel Pontefice. Come Carlo Maria Viganò, che ha più volte chiesto le due dimissioni.

Il programma di approfondimenti condotto da Riccardo Iacona è partito da una considerazione di base. Papa Francesco al momento è certamento uno dei leader mondiali più seguiti e ascoltati, non solo dai cattolici praticanti. Ma alcune sue posizioni apertamente a favorte dei più deboli ed emarginati lo hanno isolato da una parte della Chiesa stessa.

Ecco perché il Papa è sotto attacco, messo nel mirino da chi invee dovrebbe supoortarte le sue posizioni. Invece è stata accusato di essere un eretico, ma anche di avere coperto alcuni casi di pedofilia nella Chiesa americana. Così negli ultimi anni sono state divertse le voci che gli hanno chiesto di andarsene, cosa mai successo prima.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Papa Francesco alle famiglie: “Comunicate. Posate i telefonini a tavola”

Carlo Maria Viganò contro il Papa, ma alcuni fatti raccontati non sono provati

Monsignor Viganò Papa
Monsignor Viganò è un acerrimo nemico del Papa (Getty Images)

Uno dei più critici nei confronti di Papa Francesco è stato certamente l’arcivescovo Carlo Maria Viganò, ex nunzio negli Stati Uniti. Una posizione dalla quale ha potuto osservare molto da vicino quello che accadeva nella Chiesa statunitense. E per questo ha accusato il Pontefice di avere ignorato lo scandalo legato al cardinale di Boston, Theodore McCarrick, accusato di abusi su minori.

Accuse che in realtà non sono mai stati corroborate da prove concrete. E come ha spiegato Presadiretta molte delle affermazioni fatte da Viganò non sono poi state in realtà comprovate dai fatti. Anzi, alcuni dettagli del racconto di Viganò, sono stati successivamente smentiti da altri testimoni. Ma Presadiretta è volata negli Usa per andare a toccare con mano le ragioni di una contestazione così violenta e inusuale.

Da una parte un Papa riformista, che ha messo al centro della sua missione anche temi forti come la giusizia sociale, il cambiamento climatici, i migranti. dall’altra chi è legato probabimente a vecchie concezioni della religione cristiana. E in mezzo c’è chi tutti i giorni deve portare avanti in concreto il messaggio della Chiesa come le varie Comunità a partire da quella di Sant’Egidio.

Papa Francesco resiste
Papa Francesco resiste nonostante tutto (Getty)