CONDIVIDI

Libia, Haftar annuncia il cessate il fuoco dando via alla tregua: grandi meriti anche del Premier Giuseppe Conte

Conte Haftar
Libia, Haftar annuncia il cessate il fuoco: i meriti del Premier Conte (Foto: Getty)

Svolta nella crisi libica, Il Generale Khalifa Haftar, attraverso il portavoce Ahmed Al Mismari, ha annunciato di aver accettato il cessate il fuoco proposto da Turchia e Russia. Anche il primo ministro del governo di accordo nazionale, Fayez al Serraj si è detto favorevole alla tregua, aprendo ai negoziati nei confronti del leader della Cirenaica. Dopo grosse tensioni nelle ultime settimane, seguite all’intervento militare voluto da Erdogan nella zona, si è arrivati ad un cessate il fuoco fondamentale in un’ottica diplomatica. Il Generale Haftar ha fatto sapere che chi non rispetterà l’alt alla guerriglia, riceverà un trattamento moto duro da parte delle forze militari libiche.

L’intervento della Nazioni Uniti, con il sostegno convinto di Turchia e Russia ha portato alla svolta storica nella regione nord-africana. Dopo le migliaia di morti tra militari e civili, e le migrazioni sempre più consistenti, una presa di coscienza internazionale doverosa.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> M5S, Luigi Di Maio a sorpresa: “Mi dimetto!”

Libia, Haftar annuncia il cessate il fuoco: i meriti del Premier Conte

Premier Conte
Libia, Haftar annuncia il cessate il fuoco: i meriti del Premier Conte (Foto: Getty)

L’opera diplomatica italiana in questa tregua libica ha avuto senza dubbio la sua importanza. Il Premier Conte, aveva visto nei giorni scorsi Haftar a Palazzo Chigi, creando una prima apertura verso il cessate il fuoco in Libia. La visita del Generale aveva portato alla rinuncia di al Serraj di presentarsi a Roma, per evitare un colloquio con la controparte. Nelle ultime ore però, Conte ha avuto modo di confrontarsi anche con il primo ministro libico, trovando il consenso ad una tregua doverosa. L’iniziativa di Turchia e Russia ha creato finalmente una “breve pace condivisa” da cui ripartire. Lo stesso Serraj ha confermato come l’UE possa ricoprire un ruolo molto importante per arrivare ad un accorso definitivo nella zona,

Il ministro degli Esteri Luigi Di Maio, ha commentato su Facebook: “C’è ancora tanto da fare ma questo è un primo passo importante verso un futuro diverso. Dobbiamo sottolineare come l’Italia abbia fatto la sua parte in questa vicenda, creano un collegamento diplomatico molto importate. Abbiamo lavorato alacremente per appoggiare la conferenza di Berlino. Non esiste una soluzione militare alla crisi libica, ma solo una via diplomatica”.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>>Trump: “Pronti ad attaccare l’Iran”, ma la Camera gli limita i poteri