Disabile annega in piscina: dramma nel milanese

Disabile annega in piscina: tragedia a Quarto Cagnino, in provincia di Milano. La procura di Milano ha aperto un’indagine per omicidio colposo. La ricostruzione. 

Piscina
Piscina (Getty Images)

Milano, disabile annega in piscina. La tragedia si è consumata a Quarto Cagnino, in una piscina in via Lamennais. Lo sfortunato protagonista, un ragazzo di 32 anni, è stato immediatamente soccorso ma è morto in ospedale dove è arrivato in gravissime condizioni.

Disabile annega in piscina: la ricostruzione

Il ragazzo, affetto da disabilità psicomotorie, stava frequentando un corso di nuoto con istruttori specializzati. Era in un gruppo di circa 10 persone, tutti appartenenti a una comunità di portatori di handicap nel quartiere di Muggiano.

Secondo le prime ricostruzioni, si sarebbe improvvisamente allontanato per poi raggiungere la parte più profonda della piscina. Da lì le difficoltà e ha iniziato a bere ininterrottamente. Nonostante l’intervento del bagnino sia stato tempestivo, non ci sarebbe stato nulla da fare in quanto il ragazzo sarebbe andato già in arresto cardiaco.

Potrebbe interessarti anche —> Valle d’Aosta, morto maestro di sci dopo essere caduto da un elicottero

La Procura di Milano ha aperto un’indagine per omicidio colposo a carico di ignoti, e Il Pm Antonia Pavan ha già disposto l’autopsia per ricostruire quanto accaduto. Il giovane invalido era orfano di genitori: gli restava solo una zia ed era affidato al Comune.

https://www.youtube.com/watch?v=OT_babepv1w