Meningite, epidemia senza fine: quinto caso in un mese

Meningite, epidemia senza fine nel Nord Italia: quinto caso registrato nell’ultimo mese

Epidemia meningite
Meningite, epidemia senza fine: quinto caso in un mese (Foto: Getty)

Si continua purtroppo a parlare di meningite nel Nord Italia. Un altro caso nelle ultime ore ha coinvolto la zona di Bergamo, dove a un ragazzo di 16 anni è stata riscontrata la sepsi da meningococco. Il batterio è stato riscontrato all’ospedale Giovanni XXIII, dove il ragazzo di Castelli Calepio è stato ricoverato con febbre alta e problemi respiratori. Da subito si era temuto di trovarsi di fronte ad un caso di sospetta meningite e le analisi del caso hanno purtroppo confermato i timori iniziali.

Il sedicenne è stato subito sottoposto alla profilassi del caso ed è stato ricoverato in terapia intensiva, con una prognosi piuttosto serie.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Meningite, apre l’ambulatorio per vaccinarsi contro il Meningococco C

Meningite, epidemia senza fine: quinto caso nella bergamasca in un mese

Meningite
Meningite, nella bergamasca è il quinto caso in un mese (Foto: Getty)

Proprio nella giornata dell’altro ieri era stata data la notizia della morte di Marzia Colosio, signora di 48 anni residente nella provincia di Bergamo, proprio per Meningite. Il suo nome si è andato a sommare a quello di Veronica Cadei, diciannovenne della zona, morta anch’essa per infezione da meningococco nei giorni scorsi.

Nel centro di Villongo, paese natale anche della giovane vittima, è stato istituito prima della fine dell’anno un ambulatorio per il vaccino gratuito di tutte le persone fino a 50 anni. Anche in altri comuni della bergamasca si è proceduto a vaccinare più cittadini possibili.

Al di là delle continue rassicurazioni istituzionali, cinque casi in un mese, con due vittime negli ultimi giorni, sono un campanello d’allarme difficile da sottovalutare. 

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>>Meningite, muore un’altra donna al Nord Italia: ora si teme epidemia