Bonus bebè e famiglie: novità e incentivi per il 2020

Bonus bebè e famiglie, ecco le conferme e le novità per il 2020. La legge di Bilancio ha infatti rivisto le normative vigenti in vista di questo nuovo anno. 

bonus bebè e famiglie
bebè (Getty Images)

Bonus per bebè e famiglie, ridefinito il quadro del 2020. Le nuova legge di Bilancio ha infatti rivisto le vecchie normative, aggiornandone alcune e inserendone parallelamente delle altre.

Bonus bebè e famiglie: le novità del nuovo anno

Partendo da un piccolino/a in famiglia, c’è il bonus bebè e bonus asilo nido da tenere in considerazione. La prima è una misura già esistente in precedenza ma rivista e riconfermata: vale per tutti i bambini nati e adottati in questo anno solare.

Mentre in precedenza era precluso alle famiglia con reddito annuale di oltre i 25 mila euro, ora è infatti diventato un contributo universale anche se variabile in base all’Isee. L’assegno è di 1920 euro per le famiglie con figli minorenni e un Isee sotto i 7 mila euro; 1440 per Isee tra i 7 e i 40 mila euro e 960 per chi supera la soglia. Se non si tratta del primo figlio, al contributo in essere è previsto un incremento del 20% ulteriore.

Per quanto concerne invece l’asilo nido, sono previsti dei vantaggi in base allo status economico della famiglia. Lo Stato offre un bonus di 3 mila euro per le famiglie con reddito annuale fino ai 25 mila euro e 2.500€ per chi è compreso tra i 25 e i 40 mila euro. Chi va ancora oltre la soglia, potrà sempre percepire ma sarà di un massimo di 1.500 euro.

Potrebbe interessarti anche —> Governo, la dichiarazione dei redditi dei politici: Conte il più ricco

Confermato anche il bonus ‘mamma domani’, il quale è accessibile a qualsiasi donna incinta oltre il 7° mese di gravidanza e ha un valore di 800 euro. Rientrano nella normativa anche le donne che adottano o prendono in affido un bambino.

Infine c’è un esordio assoluto, quello del bonus latte e seggiolino. Il primo prevede un contributo di 400 euro ed è per le mamme che non possono allattare in modo naturale il proprio bebè, il secondo riguarda invece il seggiolino anti-abbandono ormai obbligatorio in Italia. L’incremento in quest’ultimo caso è di 30 euro.

Quando poi il piccolo diventerà maggiorenne, potrà accedere al bonus di 500 euro da spendere in attività o prodotti culturali. Le famiglie con più di un’auto, invece, potranno fare un unico pacchetto: ossia estendere la miglior classe di rischio a tutte le vetture. Confermato anche il bonus ristrutturazioni: sarà possibile detrarre il 50% delle spese sostenute per un limite massimo di 96 mila euro ad immobile.