Australia, continuano i roghi: migliaia di famiglie in fuga

0
20

Non si fermano i roghi in Australia, in quello che è un vero e proprio disastro ambientale. Sono oltre centomila le persone sfollate

Australia
Australia, oltre 100mila persone sfollate (via Getty Images)

Un vero e prorprio esodo sta avvenendo sulla più grande isola Oceanica. Infatti continuano senza sosta i roghi sull’isola australiana, che hanno portato allo sfollamente di migliaia di famiglie. Secondo gli ultimi dati, sono ben 100mila le persone sfollate, un dato destinato a salire a causa di quello che è un disastro ambientale.

Incendi senza precendenti, che stanno letteralmente radendo al suolo le foreste, che pian piano stanno raggiungendo le città e stanno mettendo in ginocchio l’intera nazione. Persino le mete turistiche più ambite sono vuote e desolate.

A Sud-Est del paese è stato decretato lo stato d’emergenza, o anche l’area più popolata del continente. Nelle ultime ore, è intervenuta ai microfoni Gladys Berejiklian, prima ministro del Nuovo Galles. La donna ha dichiarato: “Al momento, si tratta di salvare vite“.

Subito dopo è intervenuto anche il capo dei Vigili del Fuoco, che ha affermato: “Abbiamo visto partire decine di migliaia di persone” – ha poi continuato – “Il nostro appello era di premurarvi di partire ieri. Partire oggi è già assumersi un rischio, e aspettare anche mezz’ora in più significa assumersi un rischio più grande“.

Al momento sono infatti bloccate le autostrade australiane, con migliaia di cittadini pronti a fuggire dall’isola devastata dalle fiamme.

Australia, gli incendi non si fermano: altre due vittime

Australia
L’Australia continua a bruciare: altri due morti (via Getty Images)

Lo stato d’emergenza è risultato ancora più evidente nelle ultime ore. Infatti l’Isola del Canguro è preda dei continui roghi dovuti alle elevate temperature.

Per riparare i danni, il primo ministro Scott Morrison ha annunciato dia ver inviato oltre 3.000 riservisti per far fronte al danno ambientale.

Ma i roghi continuano incessantemente a mietere vittime. Infatti si sono registrati altri due morti lungo la costa meridionale dell’isola del Canguro, precisamente davanti alla città di Adelaide. Vedremo se nelle prossime ore la situazione si calmerà, in un’Australia preda delle calamità naturali.

L.P.

Per rimanere sempre aggiornato sulla Cronaca Estera, CLICCA QUI !

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui