Le ‘macchie’ sul sole scoperte dalla Nasa: cosa significano

0

Cosa sono le macchie sul sole riscontrate dalla Nasa? Pochi giorni l’ultima scoperta del 2019, giunge la spiegazione ufficiale del fenomeno. 

Sole
Sole (Getty Images)

Macchie sul sole, è questa l’ultimissima scoperta della Nasa per il 2019. La rivelazione è giunta alla vigilia di Natale, grazie alla sonda Solar Dynamics Observatory. Si tratta di due macchie riscontrate per la prima volta sul disco della nostra stella.

Sole
Sole (Getty Images)

Macchie sul sole: le spiegazioni

Ma cosa significano? Secondo i primi dati degli esperti, starebbero a significare l’avvio di un nuovo ciclo solare. A confermare ciò c’è la polarità magnetica, la quale risulta invertita rispetto alle macchie in questione. Le macchie – a onore del vero – furono intraviste già a fine 2018, ma non furono confermate poiché visibili appena per poche ore e sparite subito dopo.

Potrebbe interessarti anche —> Samantha Cristoforetti: decisione a sorpresa per il 2020

Evidentemente, riferiscono gli scienziati, il sole era già entrato in una fase di transizione dei due cicli. All’orizzonte c’è dunque una nuova fase di attività che mediamente 11 anni ciascuno. Ma questa: “sarà probabilmente simile a quello che si sta concludendo, quindi non tra i più scoppiettanti, ma comunque con un certo livello di attività”, assicura Ilaria Ermolli dell’osservatorio di Roma dell’Inaf, l’istituto Nazionale di Astrofisica.

In ogni caso nulla di pericoloso o inquietante: le macchie non sono un allarme. Serviranno circa altri 10 miliardi di anni prima della sua dipartita.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui