Taglio pneumatico con furto a seguire: il nuovo metodo infallibile dei ladri (VIDEO)

Taglio degli pneumatici con furto a seguire: ecco il nuovo metodo dei ladri in voga nel Nord Italia

Furto auto
Taglio pneumatici con furto a seguire: il nuovo metodo dei ladri (Foto: Getty)

Una nuova pratica di furto sta prendendo piede nel Nord Italia. Tra il ravennate e il milanese, sono stati segnalati diversi furti nei pressi di grandi parcheggi di negozi, centri commerciali, supermercati. Il metodo è piuttosto particolare ed è messo a segno da due complici che agiscono in sinergia, senza lasciare traccia. Perlomeno fino a quando non vengono ripresi da qualche telecamera di sorveglianza, che permette il loro riconoscimento. Nella fattispecie non si tratta più di rubare le automobili, ma gli oggetti in esse contenute. Con i sistemi di antifurto sempre più sofisticati, impianti satellitari e collegamenti con le forze dell’ordine, per sottrarre una vettura bisogna essere molto organizzati. Qui parliamo invece di semplici ladri di oggetti, magari poco professionali, ma molto ben organizzati.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Napoli, acquistano bottiglie Dom Perignon con carta del Reddito di cittadinanza

Taglio pneumatici e furto a seguire: la nuova pratica dei ladri

Taglio pneumatici furti
Taglio pneumatici e furti: il nuovo metodo dei ladri (Foto: Getty)

Il metodo utilizzato nel ravennate e a Milano, è piuttosto chiaro, ed è stato immortalato nel Video che vi proponiamo alla fine di questo articolo. I ladri si piazzano nei parcheggi di supermercati, centri commerciali o grandi catene di negozi, prendono d’occhio gli acquisti dei proprietari e tagliano gli pneumatici delle loro automobili. Dopo di che li seguono dal gommista, e mentre i malcapitati si mettono d’accordo per la sostituzione della gomma, di soppiatto aprono magari il portabagagli o gli sportelli, sottraendo gli acquisti fatti precedentemente. Quello che sorprende è la perfetta interazione tra i complici e chi effettua la manovra. Il tutto è stato ripreso da queste telecamere di sorveglianza, permettendo al proprietario di risalire a furto.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Corso Francia, l’urlo dell’amico aggrava la colpa di Pietro Genovese