Dan Friedkin, futuro presidente della Roma: il profilo

0

Dan Friedkin sarà il futuro presidente della As Roma: ecco il suo profilo

Friedkin
Dan Friedkin, futuro presidente della Roma: il profilo (Foto: Getty)

Il passaggio di proprietà della Roma calcio è cosa ormai fatta. L’accordo tra James Pallotta e il gruppo Friedkin è stato raggiunto nella serata di ieri, sulla base di una cifra complessiva di circa 750 milioni di euro. Nel computo generale del pacchetto di maggioranza, dovrebbero essere inclusi i 270 milioni di euro di debiti accumulati nel corso di questi 9 anni di gestione americana, oltre ai 150 milioni di aumento di capitale da sottoscrivere entro la fine del 2020. Le motivazioni che hanno spinto il tycoon di Boston a passare la mano sono dovute proprio alla difficoltà di reperire la liquidità da immettere nella società giallorossa per l’esercizio del prossimo anno, oltre alla volontà dei suoi soci di abbandonare un business che non ha portato gioie in quasi un decennio. L’accordo sulla stadio, ancora non definitivo, è stato conteggiato solo parzialmente nella valutazione complessiva del club, con futuri bonus da aggiungere qualora si arrivasse alla fatidica prima pietra. Nella vicenda ha svolto un ruolo centrale Goldman Sachs, l’advisor che assieme a JP Morgan, banca di investimenti, hanno portato avanti una trattativa piuttosto rapida, nel corso degli ultimi mesi.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Calciomercato Napoli, definito il primo acquisto di gennaio

Dan Friedkin, chi è il futuro presidente della Roma

Dan Friedkin
Dan Friedkin, chi è il futuro presidente della Roma (Foto: Getty)

FrieMa chi è Dan dkin? Il futuro proprietario dell’As Roma è il 504° uomo più ricco del mondo secondo l’ultima classifica stilata da Forbes, con un patrimonio personale stimato di 4,2 miliardi di dollari. Nato a San Diego in California, ha costruito il suo impero in Texas, grazie alla Gulf State Toyota, l’impresa fondata dal padre Thomas, di rivendita ufficiale del marchio giapponese in 5 stati del Sud degli Stati Uniti. Solo in questo settore, nel 2018, il Friedkin Group ha ricavato 9 miliardi di dollari di introiti. Ma il gruppo imprenditoriale possiede anche altri settori di investimento. Tra i più prolifici si annoverano i resort di lusso sparsi in tutto il globo, dagli Usa al Messico, dal Sud America alla Tanzania, passando per le Alpi svizzere. E poi c’è il cinema: I Friedkin compreso il figlio di Dan, Ryan, sono produttori cinematografici e grandi appassionati del settore. La Imperative Entertainment è la società di produzione con sede a Santa Monica che finanzia produzioni Hollywoodiane e documentari.

Proprio a Roma, Dan Friedkin aveva passato 6 mesi quando aveva prodotto il film “Getty, tutti i soldi del mondo”, film sul rapimento del figlio del miliardario americano, John Paul Getty. Proprio lì potrebbe essere scattato l’amore verso Roma e l’Italia, con l’intenzione di tornarci per questioni di affari.

Lo sport è sempre stato nelle idee di investimento dei Friedkin, già vicini all’acquisizione degli Houston Rockets, franchigia tra le più importanti dell’NBA, per una cifra di quasi 2 miliardi di dollari. Poi non se ne fece più nulla per l’arrivo di un altro gruppo ancor più potente, in grado di investire qualcosa come 3,5 miliardi. Nonostante ciò, Friedkin sponsorizza con il marchio Toyota lo stadio di basket dove giocano i Rockets.

Insieme alla pallacanestro, l’altra grande passione sono gli aerei da guerra: Dan possiede l’abilitazione a pilotare esemplari storici anche in formazione con la US Air Force.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Calciomercato Juventus, Cristiano Ronaldo può andare via in estate

Ryan Friedkin, il figlio di Dan sarà vicepresidente e vivrà a Roma

Ryan Friedkin
Ryan Friedkin, il figlio di Dan sarà vicepresidente e vivrà a Roma (Foto: Getty)

Nella vicenda Roma avrà un ruolo fondamentale anche il figlio Ryan, che si trasferirà nella capitale e sarà l’incaricato di seguire in prima persona le vicende calcistiche della squadra. Probabilmente sarà nominato vice presidente esecutivo, facendo sentire a giocatori e dirigenza la vicinanza della proprietà.

Le spese inizialmente sul mercato non saranno in stile Psg, ma il progetto prevede una crescita quinquennale costante per riportare la Roma a competere per le vittorie in Italia e in Europa.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Diletta Leotta stupisce in bianco: spalle e cosce al vento! – FOTO

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui