Liquore avvelenato, 11 morti e 300 ricoverati d’urgenza

0

Liquore avvelenato quello che ha ucciso tante persone mandato una miriade di uomini e donne all’ospedale. Secondo le ultime notizie, la bevanda non rispettava i canoni della legge. 

Liquore bar
Liquore bar (via Getty)

Era una festa come tante. C’era musica, divertimento, si ballava. Ed ovviamente si beveva, tanto. Nelle Filippine, vicino al Natale, si beve un liquore tipico del Paese, a base di cocco. Si chiama lambanog ed è un liquore tipico in Asia. Tutto a base di cocco, la bevanda viene consumata in enormi quantità in questo periodo, rendendola un vero e proprio must per natale. Purtroppo, però, le bottiglie che erano state aperte alla festa non erano buone come le altre. Dopo poco che il liquido veniva consumato, persone hanno iniziato a lamentare forti dolori e spasmi. Le cose sono peggiorate nettamente col tempo ed alla fine si è compreso che qualcosa decisamente non andava.

Liquore avvelenato, 11 morti e 300 ricoverati d’urgenza

LEGGI ANCHE —> Sara Tommasi e il suo nuovo lavoro: “Mi diverte e lo amo”

Milano scontro filobus
Ambulanza (da Pixabay)

Subito sono accorse le ambulanze ma per moltissimi già non c’era più nulla da fare. Secondo le ultime stime pubblicate dal New York Times, 11 persone sarebbero morte. Ad essere presi e trasportati d’urgenza all’ospedale sono stati oltre 300, è scattata l’allerta governativa. Immediatamente, infatti, il governo ha deciso di bloccare la commercializzazione del prodotto, ritirando tutte le bottiglie attualmente sugli scaffali. Il proprietario dell’azienda che produce il liquore di è già detto disponibile a collaborare con le autorità. Secondo le ultime notizie tutto sarebbe dipeso da un eccessivo volume di metanolo, velenoso per l’uomo in quantità eccessive.

LEGGI ANCHE —> Natale, le 10 curiosità che non conosci della festa più amata

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui