Inter-Genoa 4-0: Highlights, Voti, Pagelle e Tabellino

0

Inter-Genoa finisce 4-0 per i nerazzurri che, nonostante le assenze, si impongono nettamente sui rossoblu che sprofondano in classifica.

L’Inter vince nettamente contro il Genoa e si riporta al comando della classifica di Serie A, insieme alla Juventus, con 42 punti. Nonostante importanti assenze a centrocampo, alle quali si è aggiunta quella di Lautaro, i nerazzurri stravincono con il risultato di 4-0. I rossoblu invece sprofondano in classifica ed ora Thiago Motta rischia seriamente l’esonero.

Ad aprire le danze il solito Romelu Lukaku al 31′ con un colpo di testa su cross di Candreva. Dopo nemmeno 2′ di gioco arriva il raddoppio con Gagliardini che sfrutta un servizio dell’ex Manchester United e mette un piatto vincente alle spalle di Radu. Nel secondo tempo i nerazzurri vedono assegnarsi un rigore che va a battere il giovane Esposito che segna il primo gol in carriera tra i professionisti. Il poker vede di nuovo in scena la coppia CandrevaLukaku con il belga che, con un sinistro micidiale, sfrutta al meglio l’assist dell’esterno.

LEGGI ANCHE—> Fiorentina-Roma 1-4: Highlights, Voti, Pagelle e Tabellino

Inter-Genoa: tabellino, voti e dove vedere gli highlights

INTER (3-5-2): Handanovic 6.5; Bastoni 6, De Vrij 6, Skriniar 6; Candreva 7.5 (dal 75′ Lazaro 6), Gagliardini 7 (dal 72′ Sensi 6), Borja Valero 6, Vecino 6, Biraghi 6.5 (dal 78′ Dimarco 6); Esposito 6.5, Lukaku 8.

Allenatore: Conte 7,5.

GENOA (4-3-1-2): Radu 5.5; Ghiglione 5.5, Biraschi 5.5, Romero 4.5, Criscito 5.5; Jagiello 5.5 (dal 62′ Rovella 6), Radovanovic 5, Cassata 5; Agudelo 5.5; Sanabria 5 (dal 75′ Cleonise 6), Pinamonti 5 (dal 72′ Favilli 5.5).

Allenatore: Thiago Motta 5.

MARCATORI: 31′ e 71′ Lukaku (I); 33′ Gagliardini (I); 64′ Esposito (I)

AMMONITI: 34′ Cassata (G); 36′ Bastoni (I); Romero (G); Agudelo (G).

ESPULSI:

<< Clicca qui per vedere in anteprima gli highlights di Inter-Genoa>>

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui