Napoli, massacrato sotto casa il re della droga: i dettagli

0

Efferato omicidio a Napoli, dove il re della droga è stato massacrato a colpi di pistola. Ecco tutti i dettagli della sparatoria

Napoli
Massacrato il re della droga napoletana (via Getty Images)

Dopo dieci mesi dall’ultimo omicidio, si torna a sparare in quel di Acerrra nel Napoletano. Ad essere colpito, stavolta, è stato Giuseppe Avventurato, uomo conosciuto come il “re della droga”. Il colpo è avvenuto nel tardo pomeriggio, proprio sotto la casa di Avventurato, al civico 76 di corso della Resistenza.

Ad uccidere l’uomo ci hanno pensato tre colpi di pistola: un colpo alla testa, letale, e altri due colpi al torace. Come abbiamo anticipato, l’ultimo omicidio era avvenuto ben dieci mesi fa, ai danni di Vincenzo Mariniello, pregiudicato di 46 anni ucciso con la stessa modalità di Avventurato. Le forze dell’ordine, così, stanno cercando di capire se i due omicidi siano collegati tra loro.

Un colpo inaspettato per l’intera comunità acerrana, visto che tra i vari clan  c’era un tregua durata quasi un anno. Inoltre sia Giuseppe Avventurato che Vincenzo Mariniello, facevano parte di un clan importante in zona.

Napoli, i precedenti preoccupano le forze dell’Ordine

Napoli
Le forze dell’ordine indagano sull’omicidio (Foto: Getty)

La cosa che maggiormente stupisce le forze dell’ordine, che al momento indagano sull’omicidio, sono le stesse modalità di uccisione. Così si delineano diversi scenari, infatti polizia e carabinieri indagano su illeciti come: droga, estorsioni e appalti al primo posto.

Prima dei due omicidi di quest anno, ad Acerra non si sentivano colpi di pistola da più o meno 3 anni, in quella che era una vera e propria pace camorristica in seguito all’omicidio di Adalberto Ignazio Caruso, 57enne pregiudicato personaggio di spicco per l’antimafia. Anche Caruso fu freddato da un colpo alla nuca nel lontano 2015.

Da quel momento in poi non si era più sparato, e quindi ciò che temono glia genti è che la situazione possa precipitare in una nuova guerra di Camorra.

L.P.

Per rimanere sempre aggiornato sui fatti di Cronaca, CLICCA QUI !

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui