Juve, torna il tridente magico: la risposta di Sarri

0

Juve di nuovo in campo domani alle 19 contro la Sampdoria per anticipare in vista della Supercoppa. Maurizio Sarri non scioglie i dubbi sulla formazione.

Maurizio Sarri Juventus Sampdoria tridente
Maurizio Sarri non si sbilancia alla vigilia della gara con la Samp (Getty Images)

Juve di nuovo in campo, a soli tre giorni dalla vittoria sull’Udinese. Questa volta tocca alla Samp di Claudio Ranieri, anticipo dovuto all’impegno in Supercoppa di domenica prossima, mentre la Lazio ha fatto rinviare la sua gara. Tutta la curiosità della vigilia è legata non tanto al modulo quanto agli uomini davanti.

Ma Maurizio Sarri non si sbottona in conferenza stampa. Dice di dover valutare attentamente almeno con un allenamento in più sulle gambe, perché ha bisogno di gente in condizione. E poi eventualmente c’è anche Douglas Costa che può dare una mano quando serve. Il tridente magico, con Ronaldo, Dybala e Higuain, però ha incantato, anche se solo per una recita, e potrebbe diventare un incubo per tutti, anche in Champions: “In generale i tre davanti ora stanno bene, abbiamo giocatori che si stanno reinserendo dopo un infortunio, come Douglas e Ramsey. Valutiamo con i dottori e diretti interessati”.

Intanto però tre attaccanti veri così se li possono permettere in pochi. E gli avversari dovranno pur adattarsi. Lo sa anche chi manda in campo la squadra: “Se ci sono loro in campo contemporaneamente per noi è importante difendere alti, riconquistare la palla nelle zone alte del campo e dare continuità all’azione offensiva. Abbiamo visto che se riusciamo a stare altissimi e giochiamo noi paga. Quando siamo costretti ad abbassarci ci crea qualche problema”.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Juventus-Udinese 3-1, Highlights, Voti, Pagelle e Tabellino

Juve, Buffon in campo per agganciare il record di Maldini

Higuain Juventus Dybala Cristiano Ronaldo
Juventus, Higuain sarà titolare con Dybala e CR7? (Getty Images)

L’altra curiosità a poche ore dal fischio d’inizio di Sampdoria-Juventus è legata a Gigi Buffon. Dovesse giocare domani aggancerebbe Paolo Maldini, recordman di sempre in Serie A, con 647 presenze. Sarri non lo dice apertamente ma è molto probabile che sia così anche perché Szczesny non è al massimo ed è inutile rischiarlo.

Domani la Samp (“sappiamo quando è importante vincere il derbya e credo abbiano trovato entusiasmo e fiducia”), poi il viaggio in Arabia e la sfida alla Lazio per il primo trofeo stagionale. Immobile e compagni avranno giorni in più di riposo e potrebbe fare la differenza nella Supercoppa Italiana. “Mi dicono che sono uno che si lamenta. Ma il calendario è questo e va bene così. Forse c’è stato un errore, ma a monte. Perché loro potevano giocare a Cagliari sabato e poi fare come noi domani. Ma adesso è inutile commentare.

Un commento invece lo fa sull’accoppiamento con il Lione negli Ottavi di Champions League. Ma non è come potremmo aspettarci: “Ora mi interessa zero, giocheremo fra settanta giorni e in mezzo avremo almeno una quindicina di partite. La grande paura era il Real Madrid, tutto il resto poteva andare bene”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui