Omicidio Sacchi, amico Luca: “Stavano facendo qualcosa di poco lecito”

0

Omicidio Sacchi, ecco quanto ammesso dall’amico di Luca che è stato sentito come persona informata sui fatti nell’ambito dell’indagine sull’omicidio.

omicidio Sacchi
(via social)

Aggiornamenti importanti per quel che riguarda l’omicidio di Luca Sacchi, il personal trainer di 25 anni ucciso lo scorso 23 ottobre nel quartiere Appio Latino di Roma. Ecco, infatti, quanto ammesso da Domenico Costanzo Marino Munoz, amico di Luca Sacchi, sentito come persona informata sui fatti: “Anastasia disse a Luca: ‘tutto a posto’ e lui ha annuito con la testa. Io non ho chiesto nulla“.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Valanghe sulle Alpi, domenica da incubo: ci sono tre morti

Omicidio Sacchi, le parole dell’amico di Luca

omicidio Sacchi

Munoz, poi, continua: “Giovanni Princi – si legge sul sito dell”Ansa’ – ci ha salutato sul marciapiede di via Bartoloni mentre eravamo presenti io, Luca ed Anastasia. Poi quest’ultima si è allontanata e avrà detto qualcosa a Luca che io non ho percepito. Una cosa è certa: quella sera ho percepito che Luca, Anastasia, Giovanni Princi e gli altri stessero facendo qualcosa di poco lecito, ma ho preferito non entrare nel merito e farmi i fatti miei“. Nei prossimi giorni ne sapremo sicuramente di più in merito a questo delicato caso di cronaca e vi terremo aggiornati.

LEGGI ANCHE >>> Roma, ritrovata la mamma scomparsa con i tre figli: stanno bene

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui