Incidente Milano: Arriva la confessione choc dell’autista

0

Continuano le indagini sull’incidente tra il filobus ed il veicolo dell’Amsa a Milano. Intanto l’autista avrebbe dato una confessione choc ai propri colleghi

Milano
Incidente Milano, l’autista si confessa ai colleghi (via WebSource)

Prima di entrare in servizio, tutti i dipendenti devono compilare la cedola, ossia un libretto cartaceo imposto a tutti gli autisti e sulle tempistiche ci sarebbero regole ferree.

Sarebbe proprio questo il motivo, che avrebbe scatenato il terribile incidente a Milano, che avrebbe portato alla morte di una donna.

Secondo le ultime indiscrezioni, l’autista 28enne in ritardo, avrebbe firmato la cedola mentre era la guida, provocando la tragedia nel milanese. Nonostante ciò, però, gli inquirenti continuano a seguire la pista secondo la quale il 28enne stava al telefonino mentre era la guida.

Incidente Milano, i filmati saranno decisivi nella sentenza

Milano scontro filobus
Filobus (da Pixabay)

Nonostante la confessione dell’autista ai colleghi, secondo la quale al momento dell’ incidente stava firmando il cedolino, gli inquirenti continuano a dar conto solameNte alle registrazioni video.

Infatti per la sentenza finale, saranno decisive proprio le immagini catturate dalla farmacia “NTC” e quelle catturate dalla telecamera installata  all’esterno del centro di riposo per anziani di viale Bezzi. Proprio quest’ultima registrazione sarebbe inedita e riprenderebbe la scena “posteriore” mostrando esattamente il momento in cui il mezzo del trasporto pubblico passava a più di 50 chilometri orari con il semaforo rosso.

Solamente incrociando i due orari, ossia quello dell’incidente registrato dalle telecamere, e l’orario dei tabulati, potrà venire fuori la verità.

Qualsiasi sia la motiviazione dell’incidente, però, la distrazione resta un’aggravante gravissima, specie se si parla di omicidio stradale e lesioni corpose.

Continuano le indagini anche nei confronti dell’autista del camion dell’Amsa, che con molte probabilità viaggiava ad una velocità superiore rispetto al limite cittadino.

L.P.

Per rimanere sempre aggiornato sulle ultime notizie di Cronaca, CLICCA QUI !

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui