Hamsik al San Paolo, ma la premiazione slitta: il comunicato

0

Marek Hamsik fa il suo ritorno al San Paolo oggi per l’addio al Napoli dopo quasi un anno. Il comunicato sulla premiazione

Hamsik
(Getty Images)

Marek Hamsik ha lasciato Napoli il 14 Febbraio – giorno degli innamorati – lasciando una città, innamorata di lui, senza neppure un saluto. Tanti tifosi hanno pagato lo scotto di quest’addio fuggiasco, molti se la sono presi con la società, qualcuno con l’ex capitano del Napoli. Niente paura, una promessa è tale e va mantenuta.

E’ vero, il tutto accadrà soltanto un anno dopo, questa sera al San Paolo. La premiazione era prevista nel pre partita del match tra Napoli e Genk, valevole per la qualificazione agli ottavi di finale di Champions League. Tempismo sbagliato probabilmente, visti gli ultimi accadimenti in casa Napoli: non è per niente un bel periodo. Hamsik saluterà un San Paolo vuoto, non quello a cui era abituato, gremito di gente, ad acclamare il suo nome.

Numeri imbarazzanti quelli che si registrano per stasera, con la città di striscioni dei gruppi organizzati delle curve che invitano – con le loro buone ragioni – a disertare lo stadio.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE > > > Gattuso-Napoli, sprint per il primo regalo di gennaio

Cambio di programma per la premiazione di Hamsik

Hamsik
(Getty Images)

Conoscendo gli imbarazzanti dati sugli spettatori di stasera al San Paolo, la società ha chiesto alla UEFA il permesso di spostare la premiazione. La UEFA ha accettato la richiesta di premiare l’ex capitano Marek Hamsik non più nel pre partita, ma nell’intervallo della partita tra Napoli e Genk.

Il giro di campo per omaggiare Hamsik avverrà in ogni caso prima della partita, ma la premiazione per la carriera disputata con la casacca azzurra avverrà nei 15′ di intervallo. Il capitano sarà premiato da un altro ex di casa Napoli, l’amato allenatore Edy Reja.

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui