Caos Napoli, due allenatori rifiutano De Laurentiis: la situazione

0

Continua il caos in casa Napoli. La panchina di Ancelotti sembra traballare, ed il presidente De Laurentiis cerca il sostituto, ma arrivano due rifiuti

Napoli
Caos Napoli, arrivano due rifiuti per De Laurentiis (via Getty Images)

Dopo il pareggio contro l’Udinese sembra essere sempre più in bilico la posizione di Carlo Ancelotti, l’allenatore degli azzurri sembra aver perso il controllo della squadra,

Così, nonostante in passato il presidente Aurelio De Laurentiis abbia confermato con veemenza la fiducia all’allenatore di Reggiolo, adesso giustamente inizia a guardarsi intorno.

Con lo spogliatoio ormai totalmente contro l’allenatore, salvando l’anima di quattro o cinque guerrieri, la squadra è oramai allo sbando, senza idee e senza voglia di lottare.

La testimonianza di tutto ciò è arrivata proprio ad Udine, dove con la partita sull’1-1, il Napoli aveva la possibilità di partire in contropiede. Mario Rui si gira intorno, ma di fianco trova solamente compagni che camminano, chi gira la faccia e chi invece non sembra esssere minimamente interessato a ciò che sta succedendo. Insomma, una prova lampante che qualcosa si sia rotto.

Ma trovare un allenatore in corsa non è affatto semplice e DeLa, ne ha avuto prova proprio nelle ultime ore. Infatti il presidente dei partenopei ha contattato due allenatori di caratura internazionale, ma sono arrivati due secchi No. Scopriamo chi sono.

Napoli, arrivano due rifiuti: i dettagli

Napoli
Luciano Spalletti e Massimiliano Allegri rifiutano il Napoli (via Getty Images)

Il primo nome contattato da Aurelio De Laurentiis, è stato quello di Massimiliano Allegri.

L’allenatore di Livorno, che con la Juventus ha dominato il campionato italiano e raggiunto due finali di Champions League, però sembra volersi godere ancora l’anno sabatico. Infatti ha risposto ad ADL con un secco no. Dopo il rifiuto a De Laurentiis, ha inoltre affermato di star studiando l’inglese confermando le sue ambizioni da Premier League.

Così il presidente dei partenopei è passatto all’attacco di Luciano Spalletti. L’allenatore di Certaldo ha però ancora in vigore il ricco contratto con l’Inter, ed ha rifiutato la proposta di DeLa, prendendosi un anno di pausa come il suo collega toscano.

Scartata l’ipotesi Rino Gattuso, che ha rifiutato categoricamente un impiego da traghettatore, De Laurentiis adesso pensa ad un nome nostalgico, che è ancora nel cuore dei Napoletani. Stiamo parlando di Edy Reja. L’allenatore goriziano tornerebbe di corsa a sedere sulla panchina del Napoli, e certamente avrebbe dalla sua parte l’intero popolo Napoletano.

In ogni caso, la partita di martedì contro il Genk sarà decisiva per Carlo Ancelotti. Solo dopo i novanta minuti europei, si saprà con certezza la decisione di Aurelio De Laurentiis.

L.P.

Per rimanere sempre aggiornato sul mondo del Calcio, CLICCA QUI !

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui