Bologna, uccide ladro e ora è indagato: “Volevo solo spaventare”

0

Bologna: custode di una villa uccide ladro e ora è indagato per omicidio preterintenzionale. “Non volevo uccidere, ma solo spaventare”. Ecco le sue parole ai Pm. 

Bologna, custode uccide ladro
Bologna, custode uccide ladro

Bologna, scopre e uccide ladro. Ma l’uomo, adesso, è indagato per omicidio preterintenzionale. Si tratta di un 68enne, custode di una villa a Bazzana in Valsamoggia.

Bologna, le parole del custode che ha ucciso il ladro

Come riporta il Corriere della Sera oggi in edicola, sono state queste le parole pronunciate davanti ai Pm: Non volevo uccidere, cercavo solo di farli andar via e ho sparato verso i campi, nel buio”. E ancora: “Erano circa le quattro di notte quando ho sentito dei rumori, mi sono spaventato e ho preso la pistola… Ho aperto la finestrella posteriore e ho sparato tre colpi verso i campi”. 

Ma tra quei colpi esplosi a vuoto, uno ha colpito e ucciso una delle persone che stavano cercando di intrufolarsi nella proprietà. Si tratta di un ragazzo ancora da identificare, ma che dovrebbe avere tra i 20 e i 25 anni. Secondo la prima ricostruzione dei Carabinieri, l’uomo avrebbe sparato 5 colpi con un’arma regolarmente detenuta. Ma sono in corso rilievi balistici per capire se il colpo mortale sia stato diretto o indiretto, magari rimbalzando.

Potrebbe interessarti anche —> Como, incidente stradale per Corboba: c’è un ferito grave

La Procura nel frattempo riferisce che l’ipotesi di omicidio preterintenzionale è solo temporanea, in attesa di ulteriori verifiche che potrebbero poi sfociare nell’applicabilità della legittima difesa o dell’eccesso colposo. “Non voleva colpire nessuno, si è trattata di una disgrazia”, ha riferito anche l’avvocato dello sfortunato protagonista. “Se avesse voluto farlo – aggiunge – avrebbe sparato in basso da dove proveninvano le voci, invece ha mirato a un cantiere disabitato. Consideriamo che quest’uomo stava dormendo e si è svegliato sentendo la casa circondata da gente estranea e si è spaventato…”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui