Pianeta evapora per i raggi del suo sole: scoperta incredibile – VIDEO

0

Pianeta gigante evapora. Una scoperta davvero incredibile che sicuramente amplierà il nostro modo di comprendere e pensare l’Universo ed i suoi milioni di pianeti. 

Pianeta
Pianeta (via Getty)

Un pianeta gigante evapora sotto i raggi scottanti del proprio sole. Quello che è stato scoperto grazie alle ultimissime tecnologie astronomiche disponibili ha dell’incredibili. Il Very Large Telescope dell’Osservatorio Europeo Meridionale (Eso), in Cile, è stato fondamentale per portare avanti lo studio che si è concluso con una scoperta incredibile. E’ proprio da lì, il Sud America, che due incredibili astronomi hanno studiato l’astro celeste e trovato poi qualcosa di davvero molto interessante, che farà riflettere la comunità scientifica. E’ infatti stato trovato qualcosa che mai si era visto: un pianeta gigante evapora sotto i raggi del proprio sole.

LEGGI ANCHE —> I cani raggiungono la “mezza età” a soli due anni

Pianeta evapora per i raggi del suo sole: scoperta incredibile – VIDEO

 

Pianeta NASA
Pianeta NASA (via Getty)

A studiare la volta celeste in cerca di nane bianche era il gruppo di ricercatori capeggiato da Boris Gaensicke. Ben 7mila le nane bianche esaminate in un’indagine che ha preso il nome di Sloan Digital Sky Survey. Una però era diversa da tutte le altre, qualcosa di incredibile. La stella, infatti, che come tutte le nane bianche stava morendo, era mutevole nel tempo ma in un modo inaspettato. “Sospettavamo che in questo sistema avrebbe potuto esserci qualcosa di eccezionale – dice Gaensicke – e abbiamo ipotizzato che potesse essere correlato a un residuo planetario”.

La stella presa in analisi è stata denominata WDJ0914 + 1914, si trova a circa 1.500 anni luce nella costellazione del Cancro. Nell’anello che circonda la stella sono stati rilevati residui di idrogeno, ossigeno e zolfo, riporta ANSA. Gli stessi materiali che compongono alcuni pianeti che orbitano nei suoi pressi. La stella, quindi, sta letteralmente sciogliendo un pianeta dalle dimensioni di Nettuno. E’ la prima volta che si osserva un fenomeno del genere che interessa un corpo celeste di quelle dimensioni. Secondo le ultime stime, la nana bianca sta attirando verso di sé ben 3000 tonnellate di materiali al secondo.

LEGGI ANCHE —> Stivali Wellington, perché il Doodle di Google li celebra

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui