Firenze, sgomberato un intero isolato: ci sono molti minori

Uno sgombero in atto in questo momento in via Baracca a Firenze: la situazione si fa parecchio complicata, numerose le proteste

In atto uno sgombero a Firenze, in via Baracca 48, dove avevano trovato rifugio alcune famiglie in difficoltà. Sono circa 10 nuclei familiari, secondo quanto riporta ‘Stampa Toscana’, che ora vengono sgomberate dalle forze di Polizia, in un clima comunque non troppo incandescente. Si tratta di circa una settantina di persone e ci sono anche molti molti minori.

Secondo quanto comunica il Comune di Firenze su Twitter, la strada è stata chiusa al traffico, in particolare in direzione ingresso città da via Miccinesi. Sul posto, oltre alla polizia municipale per la viabilità, si trovano carabinieri e polizia. Una situazione che sta creando alcuni disagi al traffico. Il blocco del traffico operato dalle forze dell’ordine si prolunga fino al 18 di via Baracca. Lì c’è una sede di IAM, dove i componenti sono in agitazione e si sono portati sul tetto della sede.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Martina Stella accende il Natale: vestitino e spacco da urlo sotto l’Albero – Foto

Sgombero a Firenze, la Rete Antisfratto indignata: “Attacco al diritto di abitare”

Sta creando non pochi disagi, lo sgombero in atto a Firenze, in via Baracca. E dalla Rete Antisfratto e da SPC giunge una nota furibonda rispetto a questo episodio. “Si tratta di un attacco molto grave al diritto all’abitare – si legge nella nota – che arriva in maniera improvvisa e pericolosa per la tenuta sociale della città”. La Rete segue la situazione direttamente sul posto: “Siamo preoccupati che grandi proprietà private possano decidere di buttare in strada la gente in pieno inverno, solo per speculare sull’edificio”. E infatti la preoccupazione maggiore è relativa al freddo: adesso queste persone si ritrovano senza un posto in cui vivere e, con l’arrivo dell’inverno, può essere un enorme problema. “Chiederemo conto all’amministrazione – continua la nota – nel frattempo la città è bloccata delle persone si trovano senza un luogo dove dormire e vivere”. Intanto filtra la notizia che per le famiglie potrebbe esserci un mese di ricovero alla Pertini.