CONDIVIDI

Amazon ha ritirato le decorazioni natalizie choc a tema Auschwitz

Amazon Auschwitz
Amazon Auschwitz

Amazon ha dovuto ritirare alcune serie di decorazioni natalizie a tema Auschwitz che mostravano immagini di ex campi di concentramento pubblicate da dei venditori privati sul sito web. Questo è avvenuto grazie alle protesta su Twitter del Memoriale e museo di Auschwitz. Il tweet del profilo Auschwitz Memorial ha invitato i venditori a ritirare immediatamente la merce definita “inquietante e irrispettosa”.

Amazon, critiche per la merce a tema Auschwitz

Uno dei portavoce di Amazon ha prontamente affermato di aver ritirato la merce che “tutti i venditori devono seguire le nostre linee guida di vendita e coloro che non lo faranno saranno soggetti all’azione, inclusa la potenziale rimozione del loro account”.

Tra gli oggetti c’erano delle decorazioni per alberi di Natale, apri bottigle e tappetini per il mouse.

Il memoriale di Auschwitz ha fatto, però, sapere che la questione non è ancora finita. La protesta ha smosso milioni di persone che in massa hanno iniziato a criticare Amazon per aver permesso la pubblicazione di questo materiale.

Auschwitz, la storia di un dolore secolare

Auschwitz è stato un complesso dei più grandi campi di concentramento della Seconda Guerra Mondiale. Il primo campo è stato denominato Auschwitz I, ma sono seguiti quello di Birkenau e di Monowitz. Oltre a questi tre campi principali c’erano altri 45 sottocampi. Qui hanno trovato la morte circa 1 milione di persone ed il dolore che quel periodo porta con sé è una macchia che non svanirà mai, nei secoli della storia.

LEGGI ANCHE—> Cyber Monday 2019: Info e guida ai migliori acquisti