Napoli da incubo, #Ancelottiout diventa subito virale. Tutte le ipotesi

0

Napoli da incubo, #Ancelottiout diventa subito virale: la sconfitta subita in rimonta dal Bologna al San Paolo scava un solco tra il tecnico, la squadra e i tifosi. E la società?

Napoli incubo Carlo Ancelotti esonero tifosi
Napoli da incubo, #Ancelottiout diventa virale (Getty Images)

Un Napoli da incubo, lo dicono i numeri. Dopo la sconfitta di pochi minuti fa contro il Bologna passato in rimonta 2-1 al San Paolo, la squadra di Carlo Ancelotti precipita. Dopo14 giornate ha messo insieme solo 20 punti ed è a diciassette lunghezze dall’Inter (e 16 dalla Juventus).

Accanto a questi ci sono le fratture ormai evidenti con parte della rosa. Oggi Callejon è stato lasciato in panchina per scelta tecnoica. Nella ripresa l’attaccante spagnolo è stato mandato a scaldarsi ma anche quando sembrava potesse entrare, per dare l’assalto finale, è rimasto fuori.

E i fischi, sonori, del pubblico napoletano a fine partita hanno ribadito una volta di più che somno tutti colpevoli. Ma Ancelotti più degli altri è sul banco degli imputati perché non riesce a dare una svolta al gruppo.Su Twitter l’hashtag #Ancelottiout  è diventato voirale in pochi minuti. Così tornano di moda le vici di una sostituzione in corsa, già nelle prossime ore.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Napoli-Bologna 1-2: highlights, voti, pagelle e tabellino

Ancelotti e il Napoli, un rapporto difficile. E spuntano i sostituti.

Napoli crisi
Napoli, crisi profonda e senza uscita (Getty Images)

Carlo Ancelotti aveva ben altrri obiettivi per questa stagione, così come la squadra. Se in Champons League basta un punto per passare il turno e la prossima avversaria si chiama Genk, in campionato è notte fonda. Sabato prossimo il Napoli sarà a Udine, ma non è detto che il tecnico sarà lo stesso.

Ancelotti a rischio, non da oggi. Con la differenza però chei sostituti si stanno già preparando. In cima alla lista Gennaro Gattuso, uno che accetterebbe anche di entrare in corsa. Napoli è una piazza che per uno come lui focoso e passionale, è perfetta. Ma soprattutto sarebbe il modo per prendersi una rivincita sul recente passato.

Altro nome caldo è quello di Luciano Spalletti che arriverebbe però solo per un progetto a lunghissima scadenza. L’Inter però non  lo ha liberato quando lo ha cercato il Milan prima di Pioli, difficile che succeda adesso.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui