Morire in diretta. Davanti a tutti. E’ quello che è accaduto a Slobodan Praljak, generale croato,  che è deceduto in un nosocomio  a L’Aja, dopo aver ingerito in diretta tv del veleno al momento della conferma della sentenza a venti anni di reclusione  per crimini di guerra, al Tribunale internazionale per la ex Jugoslavia. La notizia è rimbalzata sui principali media internazionali.

Prima di ingerire il veleno ha urlato:”Non sono un criminale di guerra e con sdegno respingo la sentenza” del Tpi.

I soccorsi sono subito arrivati al tribunale dell’Aja, ma purtroppo è stato tutto inutile