Il “black friday” è a rischio per Amazon nella sua sede emiliana di Piacenza.Nella giornata dei saldi per eccellenza, i dipendenti, hanno indetto uno sciopero. Nel centro piacentino lavorano circa 4000 persone.

La mobilitazione annunciata per la giornata di venerdì, è stata decisa a tavolino da Cgil, Cisl, Uil e Ugl. La richiesta dei dipendenti è ben chiara: loro chiedono un migliore trattamento economico. Lo sciopero inizierà venerdì mattina e terminerà con il primo turno di sabato.

“Non c’è stata da parte di Amazon Italia – spiegano i sindacati – alcuna apertura concreta all’aumento delle retribuzioni o della contrattazione del premio aziendale, considerando anche la crescita enorme di questi anni”.

I ritmi lavorativi “non conoscono discontinuità, le produttività richieste sono altissime e il sacrificio richiesto non trova incremento retributivo oltre i minimi contrattuali”, concludono i rappresentanti dei lavoratori.