In Austria è stato effettuato un 50.7% in più di rimpatri forzati di clandestini immigrati. L’Austria ha deciso di usare il pugno duro con a ottobre quasi seimila clandestini mandati a casa ad ottobre.

Austria pugno d’uro coi clandestini

La decisione immediata quando c’è qualcuno che non va d’accordo col popolo, quando qualcuno delinque, ma non siamo in Italia. In Austria hanno deciso di utilizzare il pugno duro e quindi di rimpatriare i clandestini verso casa.

Un pugno duro che ha colpito circa il cinquanta per cento in più rispetto a quello che accadeva in passato. Staremo a vedere cosa accadrà nelle prossime settimane. Sperando che l’Italia possa seguire questo simile epilogo.