schiavi

Un video choc è stato diffuso dalla Cnn. Giovani immigrati, alla ricerca di una vita migliore, venduti all’asta come schiavi. Il filmato inquietante mostra due ragazzi venduti come se fossero normale merce di scambio.

“800 dinari… 900, 1.100… venduto per 1.200 dinari (pari a 800 dollari)“, afferma l’uomo che mette all’asta un ragazzo, che dovrebbe essere un nigeriano e che viene definito “un ragazzone forte, adatto al lavoro nei campi”.

La Cnn, dopo aver ricevuto il filmato, ha dato il via ad un’inchiesta. Munuti di telecamere nascoste, alcuni cronisti dell’emittente televisiva hanno ripresa una vendita all’asta di ragazzi a Tripoli.

Dopo la vendita, i giornalisti hanno avvicinato alcuni ragazzi che appaiono intimoriti dalla situazione. Il filmato è stato poi diffuso dalla Cnn scatenando la dura reazione dell’opinione pubblica.

Un portavoce ha affermato: L’Ue lavora in Libia «in piena cooperazione» con l’Onu “esattamente perché la nostra priorità è sempre stata e continuerà ad essere quella di salvare vite, proteggere le persone e combattere i trafficanti. I campi di detenzione in Libia devono essere chiusi”.