amanda knox

Sono passati dieci anni da quel maledetto 1° novembre 2007, giorno in cui Meredith Kercher, giovane e brillante studentessa inglese, perse la vita in una villetta di Perugia dove studiava.

Per quell’efferato omicidio sta pagando solo il cittadino ivoriano Rudy Guede. Amanda Knox e Raffaele Sollecito, invece, sono stati prosciolti da tutte le accuse e sono tornati alla loro vita.

Nel decimo anniversario della morte di Meredith, Amanda Knox ha voluto ricordare la studentessa inglese con un messaggio pubblicato su Westside Seattle.

“Non sopporto che i miei ricordi di Meredith siano sepolti sotto anni di sofferenza che io e Raffaele abbiamo sopportato dopo il suo omicidio. “Mi deprime sapere che il piangerla mi costi critiche per ogni cosa che io oggi dica o non dica. Ma ancora più deprimente è il fatto che Meredith oggi non sia qui, mentre meriterebbe di esserci. Mi manca e le sono grata per il ricordo dei tempi passati insieme”, scrive Amanda.