“Mi sono ammalata e sono guarita”, “una mattina mi sono svegliata e non sentivo più le gambe. E che è iniziato un percorso di paura, dolore, impegno per cercare una diagnosi. E di speranza che non si trattasse di un male mortale”.

Parla in questi termini la bella attrice Isabella Ferrari, in una intervista a Io Donna.

L’artista, ha parlato della sua malattia ora che può tirare un sospiro di sollievo: “Qualche anno fa era mortale. Oggi, si guarisce. Ma all’inizio, non si capiva che cosa avessi. Si tratta di una malattia rara, di cui non dirò il nome per evitare che le persone vadano su Internet a cercarla. Io l’ho fatto ed è servito solo a darmi più angoscia”.

 

In questi istanti, prosegue la protagonista di Sapore di Sale, “ho sentito la fragilità e insieme la forza di affrontare la malattia. La paura l’ho vissuta attraverso gli occhi degli amici, di mio marito, dei miei tre figli. La forza, invece, era lì. Ho portato avanti la vita, impegnandomi a esserci in casa, coi figli”, “il fare non mi ha fatto pensare”. E adesso “vivo i piccoli momenti. Sento non di aver perso qualcosa, ma guadagnato in curiosità. Le mie giornate sono come prima, lavoro tanto ma, nonostante i farmaci, il dolore, le vivo con agilità”, “ogni giorno, vado al parco. Mi piace camminare, ma devi non aver più avuto l’uso delle gambe per capirlo”.